MILAN-JUVENTUS/ Probabili formazioni e ultime notizie (Serie A venticinquesima giornata)

Milan e Juve di fronte stasera a San Siro alle ore 20.45. E’ il big-match della venticinquesima giornata di campionato: non è decisivo, ma dirà molto in ottica scudetto…

25.02.2012 - La Redazione
massimiliano_allegri_volto_r400
Massimiliano Allegri, allenatore Milan (Foto Infophoto)

Ci siamo, il gran giorno è arrivato. Stasera, alle 20.45, i riflettori di San Siro si accenderanno su Milan-Juventus, big-match della venticinquesima giornata e attesissima sfida-scudetto. La vigilia della gara è stata animata dalle polemiche sulla squalifica di Zlatan Ibrahimovic. Per i rossoneri la conferma dello stop è stata “un grave errore giuridico”, come da comunicato ufficiale. Giusto per mettere un po’ di pepe ad una partita che non ne ha bisogno. I due precedenti stagionali, tra campionato e coppa Italia, hanno sorriso ai bianconeri. Scontata la voglia di riscatto del gruppo Allegri, che vuole inviare un preciso segnale ai rivali e all’intero campionato. L’obbligo di vincere sembra tutto dei rossoneri, mentre a Conte potrebbe anche non dispiacere un pareggio. Conoscendo il tecnico pugliese, però, sembra difficile che possa fare certi calcoli. E’ una Juve in salute e al gran completo quella che si presenterà stasera a Milano. Ampia libertà di scelta per mister Conte, che sembra intenzionato a riproporre il modulo 3-5-2. Davanti a Buffon, il terzetto difensivo sarà composto da Barzagli, Bonucci e Chiellini; sulla fasce Lichtsteiner a destra e Pepe a sinistra, con Vidal e Marchisio ai lati del grande ex Andrea Pirlo. Davanti toccherà a Fabio Quagliarella far coppia con Vucinic: bruciati Matri e Borriello. Tanti problemi di formazione, invece, per Massimiliano Allegri, che deve fare a meno, come detto, di Ibrahimovic (che sconterà l’ultimo turno di squalifica) e del solito esercito di infortunati, tra cui spiccano i nomi di Boateng, Maxi Lopez, Seedorf e Aquilani. In attacco spazio dunque all’accoppiata tutta brasilera formata da Pato e Robinho, con l’olandese Emanuelson a supporto. A metà campo Van Bommel, assistito da Nocerino e Muntari, dirigerà il traffico, mentre la linea difensiva vedrà agire Abate e Antonini sugli esterni e l’inossidabile duo Nesta-Thiago Silva in mezzo, davanti ad Abbiati. Sarà una sfida seguitissima in tutto il mondo, l’occasione ideale per promuovere l’immagine del nostro calcio nel mondo. Una delle due, di sicuro, sarà scudettata a fine stagione. Per il Diavolo sarebbe una conferma al vertice, per la Vecchia Signora un ritorno ad una dimensione fin troppo conosciuta, ma poco ‘frequentata’ negli ultimi anni.

 

 

Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Muntari; Emanuelson; Pato, Robinho. All.: Allegri

A disp.: Amelia, Bonera, Mexes, Mesbah, Ambrosini, Inzaghi, El Shaarawy.

Squalificati: Ibrahimovic (1)

Indisponibili: Maxi Lopez, Boateng, Cassano, Gattuso, Merkel, Strasser, Seedorf, Aquilani

 

Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Pepe; Quagliarella, Vucinic. All.: Conte

A disp.: Storari, Caceres, De Ceglie, Estigarribia, Del Piero, Borriello, Matri.

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Marrone

 

Arbitro: Tagliavento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori