PALERMO-MILAN/ Flamini verso la convocazione, ma Pato… la situazione infortuni in casa Milan

Buone notizie per il Milan dall’infermeria: Flamini e Gattuso sono tornati in gruppo e il francese potrebbe essere convocato per la trasferta di Palermo. Pronto anche Maxi Lopez.

29.02.2012 - La Redazione
Flamini_R400
Per Flamini 53 minuti in campo (Infophoto)

Il Milan è al lavoro per preparare al meglio la trasferta di Palermo (sabato alle 18), un appuntamento importante nella corsa verso lo scudetto (la Juventus giocherà poco più tardi, alle 20:45 ospitando il Chievo). Un’occasione utile per dare un’occhiata alla lunga lista di infortuni con cui Allegri deve fare i conti più o meno dall’inizio dell’anno. La buona notizia riguarda Mathieu Flamini: il centrocampista francese, infortunatosi lo scorso agosto nel Trofeo Berlusconi (lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio destro) è tornato in gruppo – come da lui anticipato, con clamorosa preveggenza, già a metà dicembre – e Allegri potrebbe regalargi la prima convocazione stagionale. Un recupero importante per il Milan, che quest’anno punta tantissimo sugli inserimenti dei centrocampisti (18 gol sono arrivati da questo reparto) e in questo senso l’ex Arsenal è sempre stato considerato un elemento di primo piano dal tecnico livornese. Ma altre novità positive arrivano da Gattuso: il lungo calvario di Rino, fermo dal 9 settembre, poi rientrato nell’amichevole di Dubai e nuovamente costretto allo stop per essere stato curato per qualcosa di sbagliato, sembra giunto al termine. Certo non sarà convocato per sabato sera, ma intanto si è allenato con i compagni e a breve affronterà nuovi esami per decidere i tempi di recupero totale. Per la trasferta in Sicilia Allegri non potrà contare su Aquilani, Seedorf, Nesta e Boateng, ma potrebbe ritrovare Maxi Lopez: l’attaccante argentino, costretto a fermarsi contro la Juventus per un fastidio al polpaccio, sta bene e, come ha dichiarato a Milan Channel, si sta sottoponendo a intense sedute di fisioterapia in modo da essere disponibile per sabato. Anche Mesbah, out all’ultimo lo scorso weekend, sembra pronto. Intanto però tiene banco la vicenda Pato: il Papero ancora una volta è stato costretto a fermarsi per un risentimento muscolare. Sostituito precauzionalmente al termine del primo tempo della gara contro la Juventus, Pato non sarà disponibile per Palermo e i tempi di recupero sono ancora incerti. Tuttosport riporta la “Via Crucis” del brasiliano, che dal febbraio di due anni fa ha già subito nove infortuni per un totale di 237 giorni di inattività, vale a dire quasi otto mesi ai box. Una situazione che a Milanello non sarebbero più propensi a tollerare, anche perchè non si vedono progressi dal punto di vista tecnico, i gol latitano e nello scacchiere di Allegri sembra essere Robinho il partner ideale per Ibrahimovic. 

Insomma, se a gennaio il presidente Berlusconi aveva bloccato la trattativa che l’avrebbe portato al Paris Saint-Germain, con l’arrivo a Milano di Tevez, a questo punto l’ipotesi di una separazione da Pato diventa ben più di una possibilità per giugno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori