CALCIOMERCATO/ Milan, Astori è l’erede di Nesta, patto Galliani-Cellino

- La Redazione

Il Milan prepara l’assalto a Davide Astori, centrale di difesa del Cagliari. Se tutto andrà come da copione sarà lui l’erede di Alessandro Nesta pronto a chiudere la carriera

Astori
Astori (infophoto)

CALCIOMERCATO – I continui infortuni di Alessandro Nesta hanno scombussolato seppur in parte i piani di mercato di casa Milan. In via Turati, infatti, si pensava ad un’ultima stagione con la coppia titolare Thiago Silva-Nesta, il rinnovo dell’ex Lazio fino al 2013, e un campionato 2012-2013 in cui a poco a poco Mexes avrebbe preso il posto dell’esperto rossonero. Peccato però che gli stop fastidiosi capitati a Nesta abbiano appunto obbligato via Turati a pensare a delle mosse alternative visto che, con grande probabilità, il campione del mondo italiano sembra destinato ad appendere definitivamente le scarpe al chiodo al termine del campionato attuale. Nesta è out per una serie di fastidi che si sono presentati in contemporanea: elongazione al bicipite femorale destro, dolori al ginocchio destro e una fastidiosissima cervicalgia legata ai vecchi guai alla schiena. Al di la delle voci di mercato che lo vogliono prossimo alla Juventus convinto dall’amico Andrea Pirlo, il futuro di Nesta appare molto incerto proprio per le condizioni fisiche: ora il centrale è a “un quarto di servizio”, e cosa potrà dare l’anno prossimo? Il Milan ha quindi deciso di anticipare la tabella di marcia intervenendo sul mercato per assicurarsi l’erede del difensore. Secondo la redazione di Tuttosport, in pole position per assolvere al duro compito, vi sarebbe Davide Astori, centrale di difesa in forza al Cagliari, ex vivaio del Milan. Il giovane è stato ceduto in toto ai rossoblu soltanto la scorsa estate dopo un paio di anni in comproprietà. L’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, ha comunque un accordo non scritto con il numero uno dei sardi, Massimo Cellino, per riacquistare appunto il giocatore. Se il patron del Cagliari deciderà di cedere Astori il Milan avrà una corsia preferenziale e a fronte di un assegno da 7 milioni di euro. I rossoneri si starebbero già attrezzando per cercare di abbassare tale esborso economico inserendo nell’offerta una serie di contropartite tecniche. Si parla ad esempio del centrocampista Strasser, rientrato da poco a Milanello, nonché di Rodrigo Ely, difensore della Primavera e dell’Under 19, e infine di Romagnoli, centrale del Pescara di Zeman.

Le alternative ad Astori sono il solito Ogbonna, che costa però moltissimo e che piace alle più svariate big, Silvestre del Palermo e Dedè del Vasco de Gama.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori