PROBABILI FORMAZIONI/ Parma-Milan: notizie alla vigilia (ventottesima giornata serie A)

- La Redazione

Il Milan ha appena conosciuto il suo destino in Champions League, ma intanto domani deve affrontare il Parma al Tardini per tenere lontana la Juventus. Le probabili formazioni alla vigilia.

Allegri_r400
Massimiliano Allegri

Parma-Milan, anticipo della 28esima giornata di serie A, si gioca domani alle 18. E’ una gara importante per entrambe: il Parma è invischiato nella lotta per non retrocedere e ha bisogno di punti, il Milan vuole tenere a distanza di sicurezza la Juventus e per farlo deve vincere, anche se un pareggio non sarebbe certo visto come una tragedia.

Arbitra Banti: un precedente stagionale con entrambe le squadre, due pareggi: il Parma fece 0-0 contro il Palermo in una gara che probabilmente sarebbe dovuta essere sospesa per un nebbione abbattutosi sul Tardini; 1-1 interno per il Milan contro l’Udinese. 

E’ un Parma in salute dal punto di vista del gioco. Nell’ultimo turno i ducali hanno pareggiato 1-1 a Bergamo, prendendo un punto comunque importante e proseguendo un momento di buona forma che purtroppo non era coinciso con risultati positivi. In settimana il presidente Ghirardi è tornato sugli errori arbitrali che hanno danneggiato la sua squadra, cercando di smorzare i torni della polemica. 

Ancora fuori per infortunio Gobbi e Palladino, Musacci è in dubbio ma dovrebbe farcela almeno per andare in panchina. 

Ha parlato Sergio Floccari nel Parma, recuperato dall’infortunio al braccio sul quale dice che sta migliorando. Poi un paio di considerazioni: “E’ importante che si trovino i gol di tutti, in questo momento stanno segnando i difensori, bene così”. Sulla partita: “Loro sono fortissimi, noi non ci dobbiamo snaturare ma dobbiamo essere attenti a cogliere l’occasione giusta, il sogno è quello di fare la partita giusta. Thiago Silva? Uno dei difensori più forti al mondo, servirà la massima intensità possibile.

Morrone rientra dalla squalifica: sarà lui a dirigere la squadra in mezzo al campo, nel solito centrocampo a 5 impostato da Donadoni. Con lui in mediana sicuro di un posto il kenyota Mariga, Galloppa si gioca l’undici titolare con Valiani ma pare in vantaggio, sugli esterni confermati Biabiany a destra e Modesto a sinistra. Cambio probabile in attacco: Okaka si accomoda in panchina, gioca Floccari che contro la difesa fisica del Milan può dire la sua. 

Sarà un Parma che, giocando in casa, cercherà comunque di condurre il gioco, per evitare di farsi schiacciare dal Milan. Dovrà puntare molto sulla velocità degli esterni: i terzini rossoneri non sono rapidissimi, mancherà anche Abate e quindi è sicuramente da sfruttare il vantaggio da questo punto di vista. E poi c’è Giovinco, che tra le linee può fare davvero male.

Il Milan è primo in classifica con 4 punti sulla Juventus, domenica ha battuto il Lecce 2-0 aumentando il suo vantaggio, è ai quarti di finale di Champions League: grande serenità in casa rossonera, ma si entra nel vivo della stagione, con i tre obiettivi che si avvicinano. La condizione dell’infermeria preoccupa Allegri, che però conta di recuperare qualcuno per le partite decisive.

Solita lista infortunati lunghissima: Cassano, Gattuso, Strasser, Boateng, Nesta, Pato, Flamini, Abate. Maxi Lopez e Robinho sono in forse. Squalificato invece Mexès.

Nella conferenza stampa odierna grande risalto è stato ovviamente dato alla Champions League, in cui il sorteggio ha accoppiato al Milan il temutissimo Barcellona. Allegri vuole restare concentrato sul Parma, ha detto che è questa adesso la partita di cui bisogna preoccuparsi; e ha poi tracciato la situazione degli infortunati: “Stanno rientrando Maxi Lopez e Boateng, valuteremo Abate e Robinho, su Pato non so dire quando rientrerà, Gattuso è idoneo alla convocazione. In generale abbiamo subito tanti infortuni, dobbiamo capire il perchè in modo da migliorare sotto questo aspetto”.

Con Abate out, il ballottaggio a destra riguarda Antonini e Zambrotta: favorito il primo, che sta meglio. A sinistra Mesbah o lo stesso Zambrotta, coppia centrale obbligata con Bonera e Thiago Silva. A centrocampo titolare Aquilani che però se la gioca con Muntari, Ambrosini favorito su Van Bommel in cabina di regia. Il trequartista sarà Emanuelson come nelle ultime uscite. Se Robinho non recupera c’è El Shaarawy pronto a iniziare la partita. 

Il Milan, soprattutto il Milan da trasferta, si appoggia molto sui lanci lunghi per Ibrahimovic, che apri spazi alle incursioni dei centrocampisti. Domani probabilmente Allegri cercherà di non staccare troppo gli esterni vista la pericolosità di Biabiany e Giovinco, e si affiderà anche al talento di El Shaarawy, in grado di duettare con Ibrahimovic nello stretto. Nelle prossime pagine le probabili formazioni di Parma-Milan.

 

Mirante; Zaccardo, A. Lucarelli, Paletta; Biabiany, Maeriga, Morrone, Galloppa, Modesto; Giovinco, Floccari. All. Donadoni

A disp: Pavarini, Ferrario, Jonathan, Musacci, Valiani, Valdes, Okaka

Squalificati:

Indisponibili: Palladino, Gobbi

Abbiati; Antonini, Bonera, Thiago Silva, Mesbah; Aquilani, Ambrosini, Nocerino; Emanuelson; El Shaarawy, Ibrahimovic. All. Allegri

A disp: Amelia, Yepes, Zambrotta, Van Bommel, Muntari, Seedorf, Robinho

Squalificati: Mexès

Indisponibili: Abate, Nesta, Gattuso, Boateng, Flamini, Merkel, Strasser, Pato, Maxi Lopez

 

Arbitro: Banti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori