DIRETTA/ Parma-Milan live (Serie A 2011/12): la partita in temporeale

- La Redazione

Parma-Milan è il primo anticipo della ventottesima giornata di Serie A, nonché la sfida che apre un sabato dedicato alla lotta scudetto. Segui e commenta la diretta live in temporeale.

IbrahimovicPalermoR400
Zlatan Ibrahimovic: contrordine, questa sera lo svedese gioca (Infophoto)

Parma-Milan è il primo anticipo della ventottesima giornata di Serie A, nonché la sfida che apre un sabato da lotta scudetto. Il Parma, quint’ultimo a quota 31 punti, se la dovrà vedere contro la capolista Milan, reduce da un periodo di forma strepitoso e desideroso di mettere un altro importante tassello sulla rincorsa al tricolore. Al Tardini di Parma, infatti, il Milan è chiamato all’ennesimo esame di maturità, con l’obiettivo dichiarato di lasciare quantomeno invariate le distanze dalle inseguitrici, a meno di piacevoli sorprese da Firenze. Il compito dei rossoneri sarà però tutt’altro che facile perché il Parma di Donadoni, ben più di quanto dicano i risultati, è squadra in grande forma. Abbastanza scontato ricordare che qualora questo Parma-Milan dovesse chiudersi con un pareggio sarebbero certamente i ducali a gioire maggiormente, piuttosto che Allegri ed il suo Milan, affamati quanto mai di punti e vittorie per non lasciare neanche le briciole ai rivali nella corsa tricolore.

Il Parma si presenta alla sfida contro il Milan reduce da un periodo controverso. La squadra di Donadoni, infatti, pur avendo racimolato solo 3 punti nelle ultime cinque gare, ha evidenziato uno stato di forma importante ed è spesso stata frenata da sviste arbitrali. Emblematiche in questo senso le sfide con il Napoli ed il Genoa, caratterizzate da palesi errori dei fischietti e concluse con un solo punto nonostante sprazzi di gran gioco. Per invertire la tendenza servirà dunque un’impresa contro quella che, ad oggi, sembra la squadra più forte della Serie A. Le speranze del Parma saranno allora riposte sul fortino del Tardini che ha fruttato sin qui ben 20 dei 31 punti ottenuti in campionato dagli emiliani. Davanti al proprio pubblico la squadra gialloblu ha messo in fila 5 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte, facendo anche diversi scalpi importanti tra le squadre di vetta. La possibile impresa ducale passerà ovviamente dalla tenuta difensiva, sin qui affidabile soprattutto per quanto riguarda le sfide interne (solo 16 le reti subite, al netto delle 22 realizzate). Tra le fila del Parma spiccheranno le assenze di Gobbi, Palladino e Galloppa, ma occhio alla coppia Giovinco-Floccari, con il primo desideroso di fare un bel regalo alla “sua” Juventus. Di fronte però, ci si troverà lo strabiliante Milan di Allegri, ma soprattutto Ibrahimovic. Dopo il negativo sorteggio di Champions, i rossoneri proveranno a tirare un calcio alle distrazioni e rimettersi subito in corsa verso l’obiettivo primario. Quattro vittorie nelle ultime cinque partite, dodici gol realizzati e solo 3 subiti sono il biglietto da visita dei campioni d’Italia alla vigilia dell’impegnativa trasferta emiliana. Lontano dal San Siro, il Milan non ha assolutamente sfigurato, realizzando ben 29 punti sui 57 totali, merito delle 9 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte infilate nelle precedenti 14 uscite esterne. Consueti problemi di formazione per Allegri, la cui lista degli assenti raggiunge proporzioni bibliche da ormai tempo immemore. Ancora ai box Pato, Boateng, Merkel, Cassano e Nesta, si aggiungono agli indisponibili anche le new entry Abate, Van Bommel e Robinho. Vista l’emergenza dunque pronta una maglia da titolare per il faraoncino El Shaarawy che agirà in coppia con Zlatan Ibrahimovic. Il tempo delle chiacchiere è però finito, l’arbitro Banti della sezione di Livorno avrà il compito di cancellare le polemiche delle ultime settimane. Parma-Milan rimane quindi una partita sulla carta già “segnata”, ma nel calcio non si può mai dire. Ci sono tanti fattori, episodi, situazioni da considerare e il Parma ce la metterà tutta per strappare punti al Milan e scucire un po’ dalla maglia rossonera quello scudetto che dopo gli ultimi risultati pare un po’ più saldo sul petto di Ibrahimovic e compagni. La strategia con cui il piccolo Parma può sgambettare il gigante Milan forse non la conosce nemmeno il pur bravo (e molto dentro alle cose rossonere) Roberto Donadoni, ma Marco Osio, storico giocatore ex-Parma, in una intervista su queste pagine non ha semplciemente dubbi: “Strategie non ce ne sono bisogna essere perfetti. Il Parma deve semplicemente essere perfetto per strappare punti al Milan”. Ci riuscirà? Beh, questo lo dirà il campo: Parma-Milan sta per iniziare, seguitela in diretta con noi…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori