PROBABILI FORMAZIONI/ Parma-Milan, ultime novità (ventottesima giornata serie A)

- La Redazione

La giornata di serie A si apre con Parma-Milan. Obiettivo salvezza per gli emiliani, scudetto per i rossoneri. Donadoni e Giovinco sfidano Allegri e Ibrahimovic: le probabili formazioni.

Ibrahimovic_BracciaR400
Zlatan Ibrahimovic, attaccante Milan (Foto Infophoto)

Il Milan torna in campo oggi pomeriggio alle ore 18.00 per tentare di proseguire la fuga in testa alla classifica: per fare ciò bisognerà sbancare il campo di un sempre ostico Parma, che non può ancora dirsi sicuro della salvezza e dunque andrà pure in caccia di punti preziosi per centrare il proprio obiettivo stagionale.

Il Parma manterrà il suo solito schema, il 3-5-2 nel quale Giovinco e Floccari compongono una coppia d’attacco ben assortita. Nessuna novità dal punto di vista tattico nemmeno nel Milan, che schiererà il suo tradizionale 4-3-1-2 con Emanuelson nel ruolo di trequartista alle spalle della coppia Ibrahimovic-El Shaarawy.

Per il Parma il leader della difesa sarà l’argentino Gabriel Paletta, reduce da un’ottima prestazione con gol a Bergamo domenica scorsa che gli ha fruttato un meritatissimo 7 in pagella. A centrocampo ha sempre grande importanza la velocità di Biabiany, il francese cresciuto nell’Inter, anche se contro l’Atalanta ha ottenuto solo la sufficienza, e lo stesso discorso vale per Giovinco, che non ha vissuto a Bergamo la sua migliore giornata. Ma la fantasia e la capacità realizzativa della “Formica atomica” restano fondamentali per la squadra di Donadoni.

Nel Milan ovviamente il leader della difesa è Thiago Silva, che pure domenica scorsa contro il Lecce si è guadagnato un bel 7 in pagella, frutto anche del contributo dato in attacco, oltre che alla sicurezza che infonde a tutto il reparto difensivo. A centrocampo il leader è naturalmente Nocerino, che con Zlatan ha trovato un’intesa praticamente perfetta che lo sta portando ad essere il secondo marcatore di squadra: anche domenica scorsa ha segnato, conquistandosi un 6,5 in pagella. E poi c’è lui, Ibra: già 19 gol in questo campionato, in lizza per il titolo di capocannoniere ed indiscusso trascinatore dei rossoneri. Per lui contro il Lecce gol e 6,5 in pagella, voto abbassato per l’inutile ammonizione: questa è la pecca di Zlatan, ormai è noto.

Nel Parma sono due le assenze degne di nota, cioè Galloppa e Gobbi, che privano Donadoni della possibilità di contare su due titolari. Ma da questo punto di vista il Milan è messo molto peggio: manca lo squalificato Mexes, che va ad aggiungersi all’assenza di Nesta, per cui al fianco di Thiago Silva ci sarà Bonera. Oltre ai lungodegenti che ormai non fanno più notizia (ma oggi in panchina ci sarà Gattuso), sono significative le assenze di Van Bommel, Boateng e Robinho, che costringeranno Allegri a scelte pressochè obbligate anche dalla cintola in su, anche se la formazione resta comunque di alto livello.

Presumibilmente il Parma farà una partita accorta, lasciando al Milan l’onore e l’onere di condurre le danze e puntando sulla velocità di Biabiany e la fantasia di Giovinco per attivare Floccari e far male ai rossoneri, i quali invece ovviamente faranno affidamento su Ibra, ma anche su un El Shaarawy che è senza dubbio una delle note più liete della stagione milanista. Partita speciale per Donadoni, che sfida il suo straordinario passato, ma la pressione sarà soprattutto sulle spalle del Milan.

Infatti i rossoneri hanno più bisogno di vincere, mentre il pari sarebbe per il Parma un altro passetto verso la salvezza. Ma il Milan resta nettamente favorito: le quote Snai danno il segno 2 quotato a 1,70 contro il 3,40 del pareggio e il 5,25 della vittoria parmense. 

 

Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Biabiany, Mariga, Morrone, Valdes, Modesto; Floccari, Giovinco. All. Donadoni.

A disp.: Pavarini, Santacroce, Jonathan, Valiani, Musacci, Marques, Okaka.

Squalificati: nessuno.

Diffidati: Biabiany e Zaccardo.

Indisponibili: Palladino, Galloppa, Gobbi.

Abbiati; Zambrotta, Bonera, Thiago Silva, Antonini; Nocerino, Ambrosini, Muntari; Emanuelson; Ibrahimovic, El Shaarawy. All. Allegri.

A disp.: Amelia, Yepes, Mesbah, Aquilani, Gattuso, Inzaghi, Maxi Lopez.

Squalificati: Mexes (1).

Diffidati: Aquilani, Antonini, Bonera, Mesbah, Seedorf.

Indisponibili: Cassano, Nesta, Pato, Robinho, Boateng, Van Bommel, Roma, Flamini, Strasser, Merkel, Abate.

 

Arbitro: Banti di Livorno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori