CALCIOMERCATO/ Milan, Berlusconi vuole Kakà, Galliani sogna Tevez

- La Redazione

Il calciomercato del Milan è stato allarmato in continuazione in questi ultimi giorni. Nel mirino di Berlusconi c’è Kakà, in quello di Galliani c’è Tevez, entrambi giocatori importanti.

Il Sussidiario.net
Kakà (infophoto)

Il calciomercato del Milan è stato allarmato in continuazione in questi ultimi giorni. La situazione di Allegri e anche il possibile cambiamento a centrocampo visti i tanti giocatori alle prese con i contratti in scadenza, hanno aumentato i rumors che riguardano il mercato in generale. Il Milan vorrà certamente puntare sui migliori acquisti in vista della prossima stagione. Il presidente Berlusconi dovrà anche decidere il futuro di Allegri, tecnico rossonero che in caso di mancata vittoria dello Scudetto potrebbe anche andare via. E chissà che non avvenga anche in caso di conquista del secondo tricolore. Il Milan vuole cambiare parecchio nella prossima stagione, i tifosi sono stanchi di acquisti a parametro zero nonostante molti di loro si sono rivelati fiori di giocatori. Ma per il salto di qualità servono anche i grandi giocatori. All’interno del Milan ci sono due personaggi molto forti, Berlusconi e Galliani, il primo è il presidente il secondo è l’amministratore delegato e braccio destro del patron rossonero. I due lavorano insieme da più di 20 anni, spesso hanno anche avuto qualche disguido sul mercato. A gennaio ad esempio Galliani aveva già ceduto Pato per 27 milioni di euro, al suo posto sarebbe arrivato Tevez del Manchester City. L’operazione è stata però bloccata proprio da Berlusconi che su Pato conta molto. Tevez è il pallino di Galliani, ogni volta che parla dell’argentino il dirigente rossonero si illumina. La classe di Tevez è indubbia, il forte attaccante argentino piace tantissimo al Milan, i rapporti con Mancini sono sempre molto tesi e a fine stagione l’Apache potrebbe andare via. Galliani ha intenzione di riprovarci nuovamente, un attaccante come Tevez farebbe benissimo con Ibrahimovic in attacco. Peccato però che Berlusconi, pur apprezzando l’argentino, abbia voglia di riportare al Milan un altro suo pupillo, ovvero Ricardo Kakà, autore di un periodo positivo con il Real Madrid. L’ex fuoriclasse del Milan sembra aver finalmente ritrovato la forma migliore, in questi anni ha subito spesso per pubalgia e non ha mai potuto dare il proprio contributo. Berlusconi però vorrebbe riportarlo indietro anche se difficilmente il presidente del Real Madrid Florentino Perez sarebbe disposto a lasciare andare il giocatore brasiliano che pagò 64 milioni di euro.

Il Milan dovrà capire quale giocatore sarà più utile alla causa rossonera nella prossima stagione. Di certo si dovrà decidere se puntare ancora una volta su Allegri o cambiare completamente allenatore. Berlusconi non ha ancora deciso…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori