CALCIOMERCATO/ Milan, Spalletti-Van Basten, difficile arrivare ad entrambi, ecco perchè!

- La Redazione

Mai come in questo momento la posizione di Massimiliano Allegri sulla panchina del Milan è stato in bilico. Nel mirino del Milan ci sono Spalletti e Van Basten.

spalletti_r400
Luciano Spalletti (Infophoto)

Mai come in questo momento la posizione di Massimiliano Allegri sulla panchina del Milan è stato in bilico. Il tecnico toscano questa sera contro il Chievo a Verona dovrà riportare i tre punti a Milanello, la classifica ora è cambiata, è la Juventus a stare in testa alla classifica con il Milan a un punto di distanza. I rossoneri cercheranno di ritrovare brillantezza nel gioco anche se oggi, così come nelle ultime settimane, mancheranno parecchi giocatori al tecnico del Milan. Allegri non sembra godere di una grande fiducia da parte di Berlusconi, il patron rossonero preferirebbe guardare un altro tipo di spettacolo, ovvero un gioco più spettacolare in cui il Milan è padrone del campo. Lo slogan di sempre di Berlusconi. Ovviamente il calciomercato si è già sbizzarrito per quanto riguarda i possibili eredi del tecnico toscano. Ieri si è parlato con insistenza di Luciano Spalletti, tecnico dello Zenit di San Pietroburgo ed ex allenatore della Roma. Il tecnico italiano qualche mese fa ha firmato il rinnovo del contratto fino al 2015, per questo strapparlo al club russo non sarà per nulla facile. Spalletti sembra stare bene in Russia, ha vinto il campionato nella scorsa stagione e la Coppa di Russia, ora vorrebbe fare il bis e fare meglio in Champions League nella prossima stagione. Il calciomercato del Milan starebbe pensando a lui ma non sarà un gioco semplice, i dirigenti rossoneri hanno già capito che lo Zenit è un avversario duro. Spalletti è stato messo nel mirino anche dall’Inter nella scorsa stagione ma anche Moratti ha capito che lo Zenit non avrebbe avallato l’addio del proprio tecnico. Ciclicamente al Milan viene accostato Marco Van Basten, tecnico olandese ma soprattutto ex fenomeno del Milan di Sacchi e Capello. Il feeling tra Van Basten e Berlusconi è sempre stato importante, l’olandese da allenatore non ha ancora raccolto tanti successi come quando era giocatore, ma il gioco spettacolare è nel dna di Van Basten. Anche qui però sarà difficile ingaggiare Van Basten. Il tecnico olandese nei mesi scorsi ha firmato il contratto e a partire da giugno sarà il nuovo allenatore dell’Heerenveen, squadra olandese che milita in prima divisione. E’ vero, Van Basten potrebbe anche sciogliere l’accordo in caso di chiamata del Milan.

Ma sarà così semplice? Crediamo di no, per questo il Milan dovrà certamente fare di fretta nella scelta del nuovo allenatore. Spalletti o Van Basten, a meno che Allegri non vinca ancora una volta lo Scudetto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori