CALCIOMERCATO/ Milan, il sogno di Berlusconi: a San Siro il trio Balotelli-Ibrahimovic-Pato

- La Redazione

Il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, vuole riportare in Italia Mario Balotelli, attaccante del Manchester City e della nazionale italiana: ecco il piano per chiudere l’operazione

balotelli_r400
Foto: InfoPhoto

CALCIOMERCATO – Il nome di Mario Balotelli circola in casa Milan ormai da due anni a questa parte, ovvero, da quando nell’estate del 2010, il bad boy italiano salutava gli “amici” dell’Inter per iniziare l’avventura a Manchester, fra le fila del Citizens. E secondo molti il matrimonio fra Supermario e i rossoneri potrebbe finalmente celebrarsi fra qualche settimana. Un’operazione molto difficile ma che secondo quanto raccoglie Il Corriere dello Sport non sembra impossibile… In via Turati si punta a costruire per l’ennesima volta una squadra in grado di poter competere con le primissime della classe in Europa e di conseguenza, di conquistare la tanto prestigiosa Champions League. In attesa di capire se verrà bissato il successo scudetto o meno la dirigenza rossonera studia la strategia migliore per arrivare a campionissimi di prima fascia e ritrovare quel dna europeo ultimamente perso. Il Milan, infatti, è all’asciutto in Europa da ben 5 anni, precisamente dal 2007. E l’unico che può riportare sul trono d’Europa i rossoneri è il presidente Silvio Berlusconi, amareggiato per l’ennesima eliminazione prematura dalla Coppa campioni. Il patron del Diavolo già pregusta di rivedere a San Siro la coppia Ibrahimovic e Balotelli che tanto fece bene nella stagione del 2007-2008 con la casacca dell’Inter. Due giocatori per certi versi simili, due “cattivi” ragazzi, dalle doti atletiche, qualitative e fisiche davvero eccelse. Tra l’altro Supermario potrebbe di fatto divenire l’erede al Milan di Ibrahimovic apprendendo e maturando al suo fianco, fra un paio d’anni quando scadrà il contratto dello svedese. Ma Berlusconi ha un’altra importante missione da portare a termine nel breve, il recupero completo di Alexandre Pato. Il presidente ha stoppato l’addio del Papero durante lo scorso mese di gennaio, cosa praticamente già fatta, bloccando di conseguenza l’arrivo di Carlitos Tevez. Anche per motivi affettivi Berlusconi vuole cercare in tutti i modi di recuperare il brasiliano e fino a che vi sarà speranza ci proverà. Un trio, quello composto da Alexandro Pato, Mario Balotelli e Zlatan Ibrahimovic, che fa letteralmente paura semplicemente a pensarlo e che potrebbe impensierire qualsiasi retroguardia avversaria.

E toccherà naturalmente a Berlusconi versare di tasca propri i 20/25 milioni di euro necessari per l’operazione Supermario: ma l’investimento ne vale la pena.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori