CALCIOMERCATO/ Milan, Muntari: l’ennesimo colpo low cost uscito dal cilindro di Galliani

- La Redazione

Sulley Muntari è il simbolo delle recenti campagne acquisti low cost architettate dall’ad del Milan, Adriano Galliani. Per il ghanese un gol pesantissimo che vale veramente oro

Muntari_Milan
Muntari autore di una doppietta (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Una rete splendida, di rara fattura, ma soprattutto pesantissima. Sci riferiamo naturalmente a quella firmata Sulley Muntari, giocatore da cui di certo ti aspetti molto in campo ma non marcature di tale qualità. Eppure ieri il ghanese è stato il protagonista assoluto nella sfida fra il Milan e il Chievo del Bentegodi, anticipo della trentaduesima giornata di Serie A. Il centrocampista di colore ha fatto partire un sinistro da circa trenta metri battendo l’incolpevole Sorrentino. Una vera e propria “sassata” come si suol dire in gergo che ha permesso ai rossoneri di liberare un urlo di gioia. Il Milan aveva bisogno di un gol di forza, di prepotenza, per liberare la propria rabbia innata dopo quanto accaduto negli ultimi giorni. I rossoneri hanno infatti perso il comando della classifica di Serie A perdendo a malo modo in casa contro la Fiorentina. Una capitolazione derivante in particolare dalle stanchezze eccessive, conseguenza delle moltissime gare disputate fin qui e dei continui infortuni che stanno falcidiando senza sosta il centro sportivo di Milanello. A risolvere la situazione ci ha quindi pensato Sulley Muntari giocatore sbarcato nella Milano rossonera, in punta di piedi, lo scorso gennaio e accolto in maniera molto fredda dai tifosi del Diavolo. Questi ultimi si sono però subito dovuto ricredere: il nazionale ghanese ha infatti segnato all’esordio, bissando il gol durante la sfida con la Juventus, la famosa rete non vista nel match scudetto. E ieri l’ennesima ottima prestazione che toglie le castagne dal fuoco ad Allegri e che sbroglia una situazione che iniziava a divenire incandescente. Un Milan quindi non bello e di qualità ma operaio, a basso costo, come del resto i vari colpi Nocerino, Mesbah, Yepes, Van Bommel, Emanuelson e Maxi Lopez, avevano già confermato. La squadra rossonera 2011-2012 non è di certo quella dai grandi stipendi, dai nomi altisonanti, ma una squadra costruita doverosamente con pochi euro e che sta alla fine ripagando i suoi creatori. Un Muntari che nell’Inter era finito nel dimenticatoio ma che a Milanello, nonostante comunque non sia svanita del tutto la sua eccessiva irruenza, sta regalando spesso e volentieri ottime prestazioni.

E ora tutti si interrogano su quale sarà il prossimo affare a costo zero dell’abile Adriano Galliani. Scontato dire Montolivo ma attenzione alle sorprese, che sono dietro l’angolo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori