CALCIOMERCATO/ Milan, Sau è l’ultima idea, ecco la conferma

- La Redazione

C’è anche il Milan sulle tracce di Marco Sau, gioiello dello Juve Stabia ma di proprietà del Cagliari. Dopo la Roma anche i rossoneri starebbero seguendo con insistenza il ragazzo

Galliani
Adriano Galliani, ad Milan (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – Continua ad attirare i riflettori su di lui e grandi interessi il bomber dello Juve Stabia, Marco Sau. L’attaccante originario di Sorgono, in Sardegna, e di proprietà del Cagliari, sta convincendo tutti a suon di gol nel campionato cadetto. Fino ad oggi il ragazzo ha realizzato ben 19 reti in 30 presenze, numeri importanti per il classe 1987, nel pieno della sua carriera calcistica. Come dicevamo le società importanti si stanno facendo attrarre dalle giocate e dalle statistiche del ragazzo e dopo la Roma, di cui se ne è parlato qualche giorno fa, sarebbe ora il Milan la squadra più vicina al 25enne dello Juve Stabia. Lo spiega senza mezzi termini il suo agente Riccardo Calleri, che intervistato da SpazioMilan.it ha esclamato: «Il ragazzo viene seguito ormai ogni domenica da club di primissimo piano, Milan compreso. Faremo le valutazioni dovute al termine della stagione». Poi Calleri ha precisato: «Ci sono due aspetti fondamentali: il primo è relativo a Marco, che vuol giocare in Serie A, il secondo riguarda il Cagliari, proprietario del cartellino». E proprio il Cagliari potrebbe favorire di fatto l’operazione con il Milan. Il patron dei rossoblu, Massimo Cellino, è un grande amico dell’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani e negli ultimi anni i due hanno dato vita a diverse trattative di mercato. Sau potrebbe quindi tornare in Sardegna ma magari essere acquistato per metà dai campioni d’Italia in carica. Non è da escludere anche un prestito a San Siro visto che i rossoneri sono alla ricerca di un possibile erede di Filippo Inzaghi e dovranno valutare attentamente il da farsi relativo ad Alexandre Pato. Sau, nonostante la sua giovane età, vanta già moltissime esperienze. In Sardegna dal 2005 con la maglia rossoblu non è mai praticamente sceso in campo. Dal 2007 ad oggi ha infatti indossato la casacca di Manfredonia, Albinoleffe, Lecco, Foggia e appunto Juve Stabia. L’esplosione si è avuta l’anno scorso in Puglia, sotto la guida del grande Zdenek Zeman; in Lega Pro Sau ha realizzato 20 marcature in 33 presenze, numeri che lo stesso sta di fatto confermando anche in Serie B nel campionato tutt’ora in corso.

A fine stagione Sau rientrerà al Sant’Elia e toccherà quindi a Cellino decidere il da farsi: metterlo sul mercato, magari scatenando un’asta fra le big d’Italia, oppure trattenerlo in Sardegna per farlo maturare ulteriormente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori