DIRETTA/ Milan-Bologna live (0-1 p.t. Serie A 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Milan-Bologna va al riposo dopo tante emozioni e questa partita si candida davvero come risolutiva del Campionato. La partita si sblocca per i rossoblù e… La diretta di Milan-Bologna live

Ibrahimovic_CorsaR400
Zlatan Ibrahimovic (Foto: Infophoto)

A sorpresa, dopo il primo tempo il Milan è sotto 1 a 0 contro il Bologna. A decidere è un gol di Ramirez, su un contropiede fulmineo dei rossoblu. La cosa sorprendente è che sta vincendo la squadra che ha meno motivazioni, oltre ad essere per ovvie ragioni la meno quotata. Il Bologna infatti ha poco da chiedere a questa partita, per il fatto che è ormai quasi salvo, e non conta di fare punti a San Siro per consolidare la salvezza; il Milan invece, che dovrebbe mettere in campo anima e sangue per mettere pressione ad una Juve impegnata con la Roma, sembra svogliato e abulico, trascinato più dal dovere confermare le aspettative che dalla voglia di sbranarsi gli avversari. E questo atteggiamento è confermato da un pessimo Ibrahimovic, che oltre a sbagliare un gol facile non azzecca nè uno stop nè un passaggio. Ma vediamo cosa è successo più precisamente. La partita è stata dominata fino ad ora dal Milan, che però non ha concretizzato la grande mole di gioco prodotta. A parte una bomba di Ibra dopo 1 minuto infatti, le conclusioni verso Agliardi latitano, e i rossoneri si ripropongono nell’area avversaria solo al 16′, con Ibra che solo incredibilmente la piazza fuori di sinistro. E allora il Bologna, sornione ad aspettare gli avversari, approfitta al 26′ di un errore di Van Bommel, che lancia Diamanti, il quale serve in area Ramirez che buca di prima Abbiati. La reazione del Milan non c’è, anzi il Bologna rischia di segnare altre due volte, con un colpo di testa di Di Vaio al 35′ e con un’azione di prepotenza di Mudingayi al 39′.La supponenza rossonera rischia di creare grossi problemi: per vincere lo scudetto, infatti, c’è da vincere questa complicata partita.

PAGELLE PRIMO TEMPO

MILAN, 5.5: possesso palla inutile e noioso, che addormenta la gara
BOLOGNA, 7: squadra viva, pungente, attiva. E micidiale nell’approfittare degli errori altrui
MIGLIORE MILAN, Antonini, 6: la scelta arriva dopo lunghi pensieri, per il fatto che nessuno dei rossoneri davvero se lo merita. Lui, quantomeno, corre tantissimo
MIGLIORE BOLOGNA, Diamanti, 7: qualità sopraffina, abbinata ad astuzia e intelligenza tattica
PEGGIORE MILAN, Ibrahimovic, 4: abulico, svogliato, impreciso: pessimo, il peggior Ibra dell’anno
PEGGIORE BOLOGNA, a dire il vero nessuno.
(Giovanni Gazzoli, Twitter @giogazzoli)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori