MILAN-BOLOGNA (1-1): Guarda la disperazione di Crudeli per il pareggio dei rossoneri (video)

- La Redazione

Il Milan va sotto contro il Bologna in casa, poi riprende il pareggio con Ibrahimovic ma non basta. Sono 3 i punti di ritardo dalla Juventus. Guarda la reazione disperatatdi Tiziano Crudeli.

Milan_Bologna_R400
Il rammarico di Ibrahimovic nel corso di Milan-Bologna (Infophoto)

Il Milan pareggia in casa contro il Bologna, e perde due sanguinosi punti nella corsa allo scudetto. I rossoneri adesso hanno tre punti di ritardo dalla Juventus, vittoriosa in serata. Il Milan è partito a rilento contro i felsinei, nel primo tempo hanno giocato compassati, si sono divorati una grande occasione con Ibrahimovic e poi su una ripartenza (errore di Van Bommel) hanno subito il gol di Ramirez. Col passare dei minuti, il Milan ha dato dimostrazione di essere sulle gambe, in ritardo di condizione e anche di fiducia. Ibrahimovic ha proseguito sulla falsariga delle ultime giornate: spento, abulico, impreciso anche negli stop più semplici. Così il Bologna ha sentito profumo di impresa. Il Milan però nel finale ha riequilibrato la partita, con il gol proprio dello svedese su cross da sinistra di Emanuelson, dopo che Mudingayi invece di spazzare un pallone facile aveva provato il dribbling sulla trequarti perdendo palla. Il pareggio però non serve a niente, anzi: la Juventus in serata schianta la Roma, e vola a quota 71 punti, lasciando i rossoneri a 68. E, al di là della classifica che è certo recuperabilissima con cinque giornate da giocare – e un calendario non proibitivo – quello che preoccupa di più è la condizione del Milan rispetto alla Juventus: i rossoneri come detto appaiono stanchi, logorati da una stagione lunga in cui hanno avuto da giocare anche la Champions League. Alcuni degli uomini chiave accusano limiti fisici importanti, gli infortuni in questo non hanno aiutato ma anche quelli fanno parte del gioco, e forse c’è stata una preparazione sbagliata. Ieri poi, per larghi tratti della gara, il Milan ha come dato l’impressione di non crederci, di essere consapevole di non poter dare più di quanto stava dando in quel momento. Quello che preoccupa Allegri è che il Milan aveva 4 punti di vantaggio sui bianconeri non più tardi di quattro giornate fa: se ne è fatti mangiare 7, e dobbiamo pensare che gli scontri diretti sono a favore della Juventus. Questo vuol dire che i rossoneri dovranno scavalcare i rivali, non semplicemente agganciarli. A cinque giornate dal termine tutto è ancora possibile, ma il Milan adesso sa che non può più sbagliare, e inoltre non è più padrone del proprio destino, pertanto cinque vittorie potrebbero non bastare. Lo sa anche Tiziano Crudeli: guardatelo mentre si dispera nel corso della trasmissione Direttastadio su 7Gold, mentre accoglie con le mani nei capelli e incredulità il gol di Ramirez, poi gioisce al pareggio di Ibrahimovic e se la prende con chi l’ha criticato. Infine, un siparietto nel fuorionda che rivela tutto il suo nervosismo per uno scudetto che sembra allontanarsi da Milanello.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori