CALCIOMERCATO/ Milan, Aquilani ora è un giallo, il riscatto un rebus

- La Redazione

Il centrocampista del Milan, Alberto Aquilani, a solamente due presenze dal riscatto. I rossoneri però non intendono arrivano alla famosa soglia delle 25 presenze

Aquilani
Alberto Aquilani (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Il finale di stagione di Alberto Aquilani potrebbe concludersi anche questa anno come da due anni a questa parte, ovvero, con l’incertezza circa la stagione futura. Il centrocampista del Milan sembrava sicuro di mantenere il proprio posto fra le fila dei campioni d’Italia in carica ma il famoso traguardo delle 25 presenze, vincolo necessario perché il romano diventi di proprietà meneghina, tarda ad arrivare. Attualmente si trova a due presenze dal riscatto ma entrando continuamente dalla panchina (la presenza viene conteggiata 0,5), i tempi si allungano inesorabilmente tenendo conto che al gong mancano solamente 5 match. Trattasi naturalmente di una strategia attuata dal Milan per evitare di riscattare obbligatoriamente Aquilani alla cifra prefissata, 8 milioni di euro, e magari andare a trattare con il Liverpool per una somma ancora più bassa. Un’operazione che potrebbe però nascondersi dei pericoli visto che i Reds, una volta riabbracciato l’ex Roma e Juventus, potrebbero beffare i rossoneri decidendo di trattenere nel Merseyside il centrocampista. Lui nel frattempo continua ad allenarsi a testa bassa, con grinta determinazione, e quando entra in campo da sempre il suo contributo. Anche con il Bologna, subentrato nella ripresa, ha messo in mezzo una palla velenosa su cui è arrivato Ibrahimovic e che ha permesso al Milan di salvare la faccia. I rossoneri rischiano quindi di giocare col fuoco anche se, conoscendo l’abilissimo amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, non potremmo che fidarci. «Mi piace Liverpool, ma il Milan è il top», ha detto poco tempo fa e il suo obiettivo sembra già essere stato fissato. Un centrocampo che sarà probabilmente stravolto durante la prossima estate visti anche i moltissimi contratti in scadenza. Su tutti vi è quello di Clarence Seedorf che dopo la delusione per la sostituzione di domenica con il Bologna sembra destinato a salutare tutti a fine anno. Potrebbe tornare in Olanda ma ha offerte anche da Brasile e Germania. Ambrosini e Gattuso dovrebbero rinnovare mentre è molto incerto Van Bommel. Infine, potrebbe salutare definitivamente anche Mathieu Flamini, mai utilizzato in questa stagione per via di un lungo infortunio.

 

Per lui potrebbe prospettarsi un ritorno in Francia ma non è da escludere anche un approdo in qualche club della Premier League inglese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori