CALCIOMERCATO/ Milan, Guardiola ora ci pensa: Devo parlare del mio futuro

- La Redazione

L’allenatore del Barcellona, dopo l’eliminazione in Champions League contro il Chelsea, mette in discussione il proprio futuro. Il Milan ride e Berlusconi sogna il colpaccio!

Guardiola.jpg
Pep Guardiola, allenatore Barcellona (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – Clamoroso al Camp Nou! Il Barcellona viene eliminato dalla Champions League dal Chelsea, squadra che ad inizio stagione veniva considerata con pochissime chance di arrivare alla finalissima di Monaco di Baviera. Ma in Catalogna è successo l’imprevedibile e dopo che il Barca è andato sul 2 a 1, la stella della squadra, Lionel Messi, ha sbagliato il calcio di rigore del 3 a 1 favorendo poi il ritorno dei londinesi. Ed ora appare più incerto il futuro di Pep Guardiola. L’allenatore dei catalani, uno dei fautori dello splendido Barcellona che forse ha chiuso il ciclo iniziato nel 2009, sembrava prossimo al rinnovo del contratto, in scadenza al prossimo 30 giugno, ma ieri sera, nel post-partita di Barcellona-Chelsea, ha confessato: «Adesso è il momento di parlarne. Ne discuterò con Rosell in queste ore e decideremo tra di noi qual è il meglio per questa squadra». Un messaggio che non fa presagire nulla di buono per i catalani e che con grande probabilità nasconde un certo malumore forse anche per le eccessive critiche nei confronti di una squadra comunque superlativa. Ma il calcio si sa, ti condanna se non vinci… In questa situazione c’è comunque qualcuno che ride, il presidente del Milan, Silvio Berlusconi. E’ di ieri la notizia diffusa da Il Corriere della Sera firmata dall’autorevole Alberto Costa che vorrebbe i rossoneri sulle tracce dell’allenatore dei catalani per la prossima stagione. Un amore mai nascosto quello del patron del Milan nei confronti di Guardiola e che a breve potrebbe sfociare in un matrimonio. Per convincere il tecnico blaugrana bisognerà però mettere in preventivo una cifra molto vicina ai 12 milioni di euro percepiti attualmente da Josè Mourinho e di conseguenza il Milan dovrà cercare di racimolare in qualche modo tale enorme ammasso monetario. Nelle scorse ore è circolata anche l’indiscrezione che vuole Alessandro Costacurta prossimo al ritorno ma trattasi più che altro di boutade giornalista e nulla di più visti anche i recenti insuccessi dell’attuale opinionisti di Sky Sport sulla panchina del Mantova nella stagione 2008-2009. Nel frattempo c’è però un Adriano Galliani che spinge naturalmente per la conferma di Allegri.

Il tecnico livornese, oltre ad aver riportato lo scudetto nella Milano rossonera al primo colpo, ha un profilo molto aziendalista e fino ad oggi ha sposato in toto la strategia della società senza effettuare richieste “eccessive” sul mercato: Guardiola farà lo stesso?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori