CALCIOMERCATO/ Milan, tra Capello e Guardiola, e se tornasse Ancelotti?

- La Redazione

Massimiliano Allegri ha dichiarato di sentirsi molto tranquillo per quanto riguarda il suo possibile futuro al Milan. Nel mirino di Berlusconi ci sono Guardiola e Capello, ma se tornasse….

carlo_ancelotti_r400
Carlo Ancelotti (Infophoto)

Massimiliano Allegri ha dichiarato di sentirsi molto tranquillo per quanto riguarda il suo possibile futuro al Milan. Ma il calciomercato del club di Via Turati continua a prendere seriamente in considerazione il possibile addio del tecnico toscano dopo due sole stagioni. Il presidente Berlusconi crede ancora nello Scudetto anche perchè tre punti in quattro partite non sono tanti da recuperare ma è vero anche che il numero uno del Milan è rimasto molto deluso dalla stagione di Allegri soprattutto per quanto riguarda la Champions League. Berlusconi ha sempre usato un frase storica: “Il Milan deve essere padrone del gioco contro qualsiasi avversario”. Contro il Barcellona in Champions non è accaduto e questo ha fatto arrabbiare il presidente rossonero. Allegri è in bilico, molto dipenderà dall’esito del campionato. Non sono pochi gli addetti ai lavori che sostengono la causa contro Allegri, questo campionato sarà vinto dalla Juventus sicuramente per i grandi meriti di Conte e dei giocatori ma anche per i demeriti del Milan. I possibili sostituti di Allegri sono tanti, si parla di Guardiola del Barcellona, pupillo di Berlusconi e non solo, che potrebbe lasciare i blaugrana visto il contratto in scadenza. Molto dipenderà dall’allenatore che dovrà capire se continuare ad allenare il Barcellona. Ma nella mente di Berlusconi c’è anche Fabio Capello, ex tecnico di Milan, Juventus, Roma ed ex c.t. della Nazionale inglese, che proprio ieri a Sky ha dichiarato di voler ritornare a fare l’allenatore di un club italiano. I rossoneri sono pronti a riaccogliere l’ex tecnico che con il Milan ha vinto tutto. Ma proviamo anche a immaginare un altro possibile scenario che conduce a Carlo Ancelotti. Perchè no? L’ex tecnico del Milan, attualmente allenatore del Psg, ha vinto tutto con i rossoneri. Attualmente è al Psg dove è secondo in campionato a due punti dal Montpellier. E’ arrivato in Francia a gennaio, nel suo contratto c’è una clausola che permette ad Ancelotti di liberarsi nella prossima stagione qualora arrivasse un’offerta importante da parte di club di un certo livello. Il Milan potrebbe riportare “Carletto” a Milano, anche se Ancelotti in questi ultimi mesi ha sempre parlato di un possibile ritorno a Roma da allenatore. Il Milan con Ancelotti avrebbe un allenatore abituato a vincere anche in Europa.

La Champions League è il palcoscenico che maggiormente piace al Milan. Nella storia dei rossoneri si è sempre dato un certo privilegio alla Champions League rispetto al campionato. Allegri in due anni si è fermato agli ottavi contro il Tottenham e ai quarti contro il Barcellona. Non certo uno da palcoscenico europeo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori