CALCIOMERCATO/ Milan, Nesta medita l’addio: i New York vicini

- La Redazione

Alessandro Nesta medita seriamente di dire addio al Milan. Gli acciacchi iniziano a pesare troppo e i New York Red Bulls starebbero chiamando a gran voce

Nesta.jpg
Alessandro Nesta oggi saluta il Milan dopo 10 anni (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Moltissime le questioni aperte in casa Milan in vista della stagione 2012-2013 e fra queste anche quella relativa al futuro di Alessandro Nesta. Il centrale rossonero potrebbe non far parte dello scacchiere del prossimo anno dopo 10 anni di gloriosa carriera in cui ha vinto tutto. Secondo le ultime indiscrezioni pare che il ragazzo sia pronto a fare le valigie e a cambiare continente per trasferirsi nella Grande Mela, fra le fila del club di New York, i mitici Red Bulls. Un altro campionato, la Major League Soccer, lontana anni luce dalla Serie A, ma sicuramente divertente e negli ultimi anni torneo che sta acquisendo anche grande qualità. La decisione definitiva, come riporta La Gazzetta dello Sport, non è ancora stata presa ma pare che lo stesso centrale sia davvero tentato dal vivere un’esperienza negli Stati Uniti e lo testimonia anche chi gli sta molto vicino. La prossima settimana sbarcheranno a Milano alcuni emissari dei Red Bulls per parlare direttamente con Nesta e l’incontro potrebbe essere già decisivo. Dopo Pirlo il Milan rischia quindi di perdere un’altra sua bandiera nel volgere di poco tempo. Ma a 36 anni gli acciacchi si fanno sentire e con un contratto in scadenza al prossimo 30 giugno Nesta non può che dire addio all’avventura rossonera. Il Milan, dal suo canto, è pronto a rinnovargli il contratto di un altro anno, a differenza di quello che farà per gli over 30, ma il difensore non sembra convinto di restare per i troppi infortuni avuti negli ultimi tempi. Del resto lo stesso aveva già anticipato che non sarebbe stato intenzionato a chiudere la carriera trascinandosi in campo… Per questi motivi ha lasciato la Nazionale a 31 anni, dopo aver vinto un Mondiale (seppur in infermeria) ed è ora molto vicino a dire addio anche ai due colori che ama più a mondo. Galliani, come dicevamo, starebbe premendo per il rinnovo ed avrebbe proposto a Nesta un prolungamento con un impiego part time, in modo da poter scendere in campo col contagocce e solo durante le gare più importanti. A New York troverebbe altre due ex-star del Vecchio Continente come Rafa Marquez, ex blaugrana, e Thierry Henry, ex Arsenal e nazionale francese, tra l’altro rientrato per poco tempo a Londra durante lo scorso febbraio.

Rientrerebbe nella schiera dei “designated player” quei tre giocatori che può vantare ogni club il cui stipendio può superare il tetto salariale stabilito di 2 milioni e 300mila euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori