CALCIOMERCATO/ Milan, Ibrahimovic conferma: non vado via. Le preoccupazioni di Galliani…

 Ieri a San Siro c’è stato spazio solo per loro, i senatori del Milan che lasceranno Milanello. Ibrahimovic ha dichiarato di voler restare al Milan. Galliani preoccupato.

14.05.2012 - La Redazione
zlatan_ibrahimovic_profilo_r400
Ibrahimovic (infophoto)

Ieri a San Siro c’è stato spazio solo per loro, i senatori del Milan che lasceranno Milanello. Gattuso, Nesta, Inzaghi, Zambrotta, Van Bommel e forse anche Seedorf, il Milan perderà molti giocatori che hanno dato tantissimo a questa maglia per circa 10 anni. Il calciomercato del Milan sta cercando di sostituire al meglio questi giocatori con l’acquisto di calciatori di qualità a parametro zero. Montolivo è già arrivato, il giocatore della Fiorentina è pronto a effettuare le visite mediche a metà settimana e firmare il contratto che lo legherà al Milan per i prossimi quattro anni a 2,7 milioni di euro. Per una volta Zlatan Ibrahimovic non ha rubato la scena, lo svedese ieri contro il Novara non ha segnato ma si è comunque laureato capocannoniere del campionato. Niente mal di pancia, il gigante di Malmoe ha confermato che non vuole andare via dal Milan: “No, no, no, non voglio andare via” ha ribadito ieri Zlatan ai giornalisti che cercavano una risposta da prima pagina. Niente da fare, niente mal di pancia, tanto dispiacere per l’addio dei tantissimi giocatori ma nessun ipotesi di addio. A Milano sta bene, il Milan lo ritiene importante per la prossima stagione per questo cercherà di costruirgli attorno una squadra importante. Certamente Ibrahimovic seguirà con grande attenzione il mercato del Milan, lo svedese vuole tornare a vincere, quest’anno non ha vinto nulla e la cosa lo ha infastidito molto. Il Milan non potrà fare spese folli, anche se i tifosi rossoneri si aspettano almeno un grande colpo dal presidente Berlusconi. Il colpaccio servirebbe più a centrocampo visto che in quella zona del campo il Milan ha sicuramente molti problemi. Ibrahimovic nella prossima stagione avrà un ruolo molto importante, oltre a portare il peso dell’attacco rossonero sulle proprie spalle, lo svedese dovrà sicuramente tenere a bada molti umori dello spogliatoio, anche perchè senza senatori sarà molto dura. Proprio questa è la grande preoccupazione dell’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, che ha dichiarato: “D’ora in avanti ci sarà più rumore”. Prima i tanti senatori presenti a Milanello placavano molte voci, adesso servirà qualche altro giocatore che dovrà affiancarsi ad Ambrosini, capitano e ultimo baluardo della vecchia guardia.

Un compito che il Milan affiderà anche a Ibrahimovic che dovrà mostrare più professionalità soprattutto nei momenti di tensione. Quest’anno non ha certo placato la rabbia verso qualche decisione del tecnico Massimiliano Allegri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori