CALCIOMERCATO/ Milan, Nesta, Inzaghi, Gattuso, se ne va un pezzo di storia: chi li sostituirà?

Il Milan dice addio a un pezzo della propria storia recente, tre campionissimi che lasceranno un vuoto quasi incolmabile a Milanello: chi riuscirà a sostituirli?

14.05.2012 - La Redazione
Galliani
Adriano Galliani, ad Milan (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – Un pezzo di Milan recente, forse una costola della squadra vittoriosa degli ultimi 10 anni, dice addio. Stiamo parlando naturalmente di Alessandro Nesta, Filippo Inzaghi, Gennaro Gattuso e Clarence Seedorf. Il primo non se la sente più di giocare il duro campionato italiano e di fare la spola fra infermeria e il campo e lascerà il Bel Paese per vivere un’esperienza in America, forse fra le fila dei New York Red Bulls. Gli altri tre, invece, cercheranno una sistemazione che fino ad oggi appare ignota. La cosa che conta, però, è che il Milan dice addio ad una parte della sua storia e ad una parte importante dello spogliatoio. Quattro professionisti, mai sopra le righe, mai una dichiarazioni fuori posto. La domanda che si fanno ora tutti i tifosi, e non solo, è la seguente: come sostituire questi campionissimi che hanno vinto tutto? Prima di tutto va ricordato che il Milan si trovò in una situazione molto simile nell’estate del 2009, quando in un colpo solo in via Turati si registrò l’addio al calcio giocato di capitan Paolo Maldini, del tecnico Carlo Ancelotti e del Pallone d’Oro Ricardo Kakà. I rossoneri, società fra le più lungimiranti del calcio europeo, riuscirono a risorgere dalle proprie ceneri e in due anni tornarono a conquistare lo scudetto. La stessa cosa potrebbe capitare anche a breve ma è chiaro che sarà dura per il Milan individuare dei sostituiti dei suddetti vista anche l’estate di magra che si prospetta a Milanello. In periodo di crisi finanziaria non sono previsti ingressi importanti e i famosi top player potrebbero arrivare solo ed esclusivamente nel caso in cui partissero a loro volta altri top player dalla sponda rossonera del Naviglio. Nesta un’idea comunque l’ha data: «Bisogna ritrovare gente come Pirlo, Seedorf, Gattuso, grandi giocatori ma soprattutto professionisti e persone serie…». Facile direte voi. L’erede di Nesta, viene quasi naturale dirlo, dovrebbe essere Thiago Silva. E’ tentato dal Barcellona ma il brasiliano vuole ancora dare tanto a questa squadra e più volte a ricordato di voler chiudere la carriera a Milanello nonostante avance varie. Difficile invece immaginare chi possa prendere lo scettro di Seedorf, Gattuso e Inzaghi. Il centrocampista olandese è più unico che raro e attualmente in squadra non sembra esservi un suo sostituto. Chi lo sa, magari un Ganso potrebbe essere il rincalzo perfetto o un’esplosione di Montolivo…

 

Poi Inzaghi il cui erede designato sembrerebbe essere Alberto Paloschi: ma il Milan crede in lui? Per Gattuso, invece, si fa in fretta ad indicare l’erede: Antonio Nocerino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori