CALCIOMERCATO/ Milan, Ferrari (Ag. Fifa): Niang, ecco l’ostacolo per i rossoneri. Yanga-Mbiwa, il Montpellier non vuole… (esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Fabrizio Ferrari, agente Fifa ed esperto di mercato francese, ha parlato dell’affare Niang e anche di Yanga-Mbiwa, entrambi giocatori francesi.

26.08.2012 - int. Fabrizio Ferrari
Galliani_preoccupato
immagine d'archivio

Il Milan ha deciso di accellerare i tempi per rinforzare la rosa di Allegri in questi ultimi giorni di calciomercato. I rossoneri vogliono mettere a segno alcuni colpi importanti partendo principalmente dal ritorno di Ricardo Kakà a Milanello, operazione difficile ma possibile che ogni giorni sta regalando importanti novità al Milan. La società rossonera sta valutando anche la posizione di alcuni giocatori in bilico che potrebbero lasciare il Milan. Si tratta in particolare di Philippe Mexes, centrale difensivo del Milan che non sembra avere un grande feeling con Allegri. In caso di addio del giocatore ex Roma i rossoneri tornerebbero su Yanga-Mbiwa, difensore centrale del Montpellier. Fabrizio Ferrari, noto agente Fifa ed esperto di calcio francese, in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha espresso i propri dubbi sul possibile arrivo del giocatore francese a Milano: “Il presidente del Montpellier Nicollin è un osso duro e non credo proprio che possa decidere di cedere il proprio capitano per una cifra relativamente bassa. Il discorso è molto semplice, per cedere Yanga-Mbiwa ci vogliono soldi anche se il giocatore è in scadenza di contratto“. Il Milan dunque è avvisato, se vuole provare a convincere il presidente del club Campione di Francia a lasciare andare il proprio gioiello dovrà spendere molti soldi. Ma i rossoneri al momento non sembrano voler sborsare molti soldi per il calciatore francese in vista della prossima stagione. Nel mirino del Milan c’è in particolar modo il giovane attaccante del Caen M’Baye Niang, classe 94′, da tutti considerato l’erede di Henry. Il Milan sembrava molto vicino al giocatore ma sembra che l’Everton abbia superato la concorrenza rossonera. Ferrari ha dichiarato: “Il problema del Milan è che il Caen non sembra essere intenzionato a cedere un giovane talento di 18 anni in prestito con diritto di riscatto. Per questo la trattativa non si è ancora sbloccata. Il ragazzo è un buon talento, assomiglia all’ultimo Henry quello che era meno attaccante, ha caratteristiche importanti può essere un buon investimento“. E’ chiaro che però il Milan dovrà convincere i francesi con un’offerta decisamente importante, l’Everton è vicino, secondo il quotidiano The Sun, il club inglese è vicino all’accordo con il Caen.

Certo che se Niang dovesse scappare dalle mani del Milan i rossoneri si troverebbero a dover fare i conti con la rabbia dei tifosi che non hanno certamente digerito le cessioni importanti di Thiago Silva e Ibrahimovic, entrambi passati al Psg per un totale di 64 milioni di euro. Niang potrebbe essere un investimento per il futuro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori