CALCIOMERCATO/ Milan, Sommer l’erede di Abbiati, Guvenc idea per l’attacco

- La Redazione

Il Milan si è messo sulle tracce di Yann Sommer, estremo difensore in forza al Basilea di origini elvetiche. Per l’attacco piace invece il belga Guvenc, protagonista nella Jupiter League

abbiati_milan_delusioneR400
Christian Abbiati - Infophoto

E’ un Milan che ha dato segnali di vita quello sceso in campo ieri sera nella sfida di Serie A contro il Cagliari. I rossoneri sono riusciti ad ottenere i tre punti, fatto importante perchè si tratta della prima vittoria stagionale a San Siro (con i primi gol casalinghi); ma il gioco non ha troppo convinto, come ha ammesso anche Mauro Tassotti, chiamato a prendere il posto di Massimiliano Allegri che era squalificato. La squadra non gira ancora alla perfezione e alcuni nuovi giocatori non sembrano essersi integrati al meglio. I piani alti di via Turati terranno d’occhio tutti gli effettivi da qui al prossimo gennaio con l’obiettivo di individuare eventuali innesti che potrebbero servire a dar man forte in quel di Milanello. Servirà con grande probabilità un centrocampista dai piedi buoni, soprattutto se De Jong dovesse continuare ad inanellare prestazioni al di sotto delle aspettative. In cima alla lista resta l’idea Kevin Strootman che ha voglia di effettuare il salto di qualità e occhio anche a Cigarini, all’Atalanta ma di proprietà del Napoli, che però potrebbe svestire la casacca nerazzurra solamente in estate. Novità potrebbero probabilmente arrivare anche in porta. Il Milan sta infatti iniziando seriamente a pensare ad un sostituto di Christian Abbiati, storico portiere dei rossoneri che ha compiuti 35 anni lo scorso luglio. L’estremo difensore è continuamente colpito da acciacchi e non è da escludere che al termine della stagione in corso, con il contratto in scadenza al 30 giugno dell’anno prossimo, possa decidere di appendere i guantoni al chiodo. Il numero uno rossonero potrebbe divenire Marco Amelia, ma le voci circolanti negli ultimi giorni raccontano di un Milan sulle tracce di Yann Sommer, estremo difensore in forza al Basilea. Si tratta di un 23enne affidabile, titolare indiscusso della formazione renana; in passato l’Udinese si era messo sulle sue tracce nel tentativo di trovare un sostituto di Handanovic. Oggi è il Lione a pensarci più delle altre, il Milan rimane alla finestra: un portiere straniero a Milanello non sarebbe certo una novità, visti i precedenti di Lehmann, Dida e Kalac (senza contare Gabriel che rappresenta il presente. Altra idea inedita è quella che porta al semi-sconosciuto Emrullah Güvenç, attaccante in forza all’Helmond Sport, campionato belga. Si tratta di un giocare di 25 anni, turco di origini belga, che ha collezionato fino ad ora la bellezza di ben 9 reti in 5 apparizioni nella Jupiter League. A favorire il trasferimento…

… il contratto in scadenza a breve, il prossimo giugno del 2013, che potrebbe permettere a Galliani l’ennesima operazione low cost. Sono nomi che non stuzzicano troppo la fantasia dei tifosi, già scottati dalle partenze illustri e dal ridimensionamento della squadra; però possono essere operazioni interessanti nell’ambito di un ringiovanimento e di una ricostruzione graduale che riporti il Milan ai vertici del calcio italiano e soprattutto europeo. Güvenç peraltro ha attirato le attenzioni anche di alcuni club di Premier League: è un prospetto interessante, che come Niang può rappresentare il futuro del Milan.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori