SERIE A/ Parma-Milan (1-1): la cronaca e il tabellino con marcatori e ammoniti della partita (sesta giornata)

- La Redazione

Ecco la cronaca e il tabellino con marcatori e ammoniti della partita Parma-Milan 1-1 (sesta giornata serie A): al gol rossonero di El Shaarawy ha risposto Galloppa su punizione.

Shaarawy_BracciaR439
Stephan El Shaarawy (Infophoto)

Il primo anticipo della sesta giornata di serie A, Parma-Milan, si chiude con il punteggio di 1-1, grazie alle reti di Stephan El Shaarawy e Daniele Galloppa nel secondo tempo, sotto il diluvio dello stadio “Tardini”. Partita equilibrata e il pareggio è sostanzialmente giusto, al termine di un incontro che certamente è stato più piacevole e vivace nel secondo tempo. Nelle formazioni iniziali, da sottolineare il rientro da titolare di Amauri nel Parma, mentre il Milan propone una coppia di difensori centrali colombiana (Yepes-Zapata) e in attacco il tridente Boateng-El Shaarawy-Bojan.

Primo tempo equilibrato, in cui il Milan ha condotto il gioco per la maggior parte del tempo – differenza molto netta nel possesso di palla (68% per i rossoneri) – ma con un Parma che non ha mai rinunciato a rispondere colpo su colpo. Nei primi 20 minuti da segnalare soprattutto alcuni cross pericolosi (da entrambe le parti), che però non trovano mai deviazioni decisive. Il primo tiro in porta arriva grazie a Boateng, ma in realtà l’azione era ferma per fuorigioco. Poi cresce il Parma, che si rende pericoloso soprattutto con una splendida punizione di Musacci che sfiora la traversa. El Shaarawy e Boateng si fanno apprezzare per due ripiegamenti difensivi, che però indicano come sia il Parma a crescere nella fase centrale del tempo. Abbiati viene impegnato anche da un insidioso cross di Pabon, che avrebbe potuto diventare un tiro maligno. A scuotere la squadra di Allegri ci pensa il piccolo ‘Faraone’ con una superba azione individuale da un’area all’altra: al momento del passaggio decisivo El Shaarawy non riesce però a trovare nessuno in mezzo. Passano due minuti e Bojan si esibisce in uno splendido tiro a giro dal limite dell’area: applausi, ma palla alta (seppur di poco). Infine, la replica allo scadere del Parma, con un bolide dalla distanza di un positivo Ninis che finisce a lato della porta di Abbiati.

La ripresa inizia subito con il Milan sugli scudi. Già dopo 5 minuti si vedono i frutti di questo avvio: Bojan serve in profondità El Shaarawy, che entra in area e con un preciso rasoterra trova l’angolino che Mirante non può coprire (0-1). Quarto gol nelle ultime tre partite per l’italo-egiziano, davvero scatenato e sempre più trascinatore. Esaltato dal gol, un minuto dopo si permette di servire Boateng di tacco: il ghanese allunga verso Bojan, che però viene chiuso. Passa un altro minuto, e il Milan potrebbe chiudere il match: Boateng, completamente solo in mezzo all’area del Parma, non riesce però ad inquadrare la porta. Poi il Parma finalmente si scuote, e al 10′ Gobbi manda alto su un cross che Abbiati riesce soltanto a sfiorare (ma proprio questo tocco impedisce a Gobbi di colpire come si deve). Gli emiliani tornano a crederci, anche se Mirante deve mettere in angolo una bomba di Boateng. Al 20′ però il neo-entrato Montolivo commette fallo vicino al vertice sinistro dell’area del Milan: batte Galloppa, che con un rasoterra chirurgico trova l’angolino. Abbiati non può nulla, tradito anche da un ‘buco’ in barriera (1-1). Prova subito a replicare Bojan, ma ormai è una partita a viso aperto, con azioni da entrambe le parti. Al tiro di El Shaarawy risponde Parolo, ed entrambi impegnano gli estremi difensori avversari. Solo sul finale il ritmo cala: l’ultimo brivido è un missile di Montolivo su punizione, che costringe Mirante agli straordinari. Ma finisce 1-1, e il pareggio è giusto. Al Parma può andare bene, al Milan no: altri due punti persi rischiano di pesare molto.

 

 

Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi (dal 19′ st Biabiany), Ninis, Musacci (dal 29′ st Parolo), Galloppa, Gobbi; Pabon (dal 7′ st Belfodil), Amauri. (Pavarini, Bajza, MacEachen, Benalouane, Fideleff, Morrone, Acquah, Marchionni, Sansone). All.: Donadoni.

Abbiati; Abate, Yepes, Zapata, De Sciglio; De Jong, Ambrosini 6 (dal 19′ st Montolivo); El Sharawy, Boateng (dal 25′ st Robinho), Nocerino ; Bojan (dal 36′ st Pazzini). (Amelia, Narduzzo, Antonini, Acerbi, Mexes, Bonera, Emanuelson, Constant, Niang). All.: Allegri.

Rocchi di Firenze.

El Shaarawy (M) al 5′ s.t., Galloppa (P) al 21′ s.t.

Rosi (P) e Abbiati (M) per comportamento non regolamentare, Ambrosini (M), Boateng (M) e Biabiany (P) per gioco scorretto.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori