CALCIOMERCATO/ Milan, Gruppo (ag. FIFA): Martins Indi e Van Rhijn non sono ancora pronti, occhio invece a… (esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente FIFA Cristian Gruppo, che lavora in Olanda, ha parlato dei giovani talenti messi nel mirino dal Milan. Ecco le sue dichiarazioni in merito.

10.01.2013 - int. Cristian Gruppo
Van_Rhijn
Ricardo van Rhijn (infophoto)

Il Milan ha deciso di cambiare pelle. Silvio Berlusconi, quando si affacciò nel mondo del calcio più di vent’anni fa, cambiò radicalmente il volto alla Serie A costruendo una squadra importante con i migliori giocatori in circolazione, portando il Milan sul tetto d’Europa e del Mondo. Oggi in tempo di crisi economica anche per il calcio italiano, Berlusconi ha deciso di rivoluzionare i rossoneri puntando sui giovani talenti del calcio italiano ed internazionale. Il grande exploit di El Shaarawy è piaciuto molto al numero uno del Milan che vuole altri giovani calciatori per una squadra bella e pimpante per i prossimi anni. Ci sono già alcuni calciatori con il profilo giusto nel mirino del club rossonero; sembra fatta per la metà di Saponara (per giugno) ma si parla molto anche di calcio olandese, per questo sono finiti nel mirino alcuni calciatori come Bruno Martins Indi e Ricardo Van Rhijn, entrambi già stabilmente nel giro della nella Nazionale olandese. Il primo, Martins Indi, gioca nel Feyenoord. Su di lui l’agente FIFA Cristian Gruppo, che lavora in Olanda, in esclusiva a Ilsussidiario.net ha dichiarato: “E’ sicuramente un buon talento che può giocare sia come centrale che come esterno sinistro, però non lo vedo ancora pronto dal punto di vista dell’esperienza e della personalità per approdare in un grande club come quello rossonero. Anche perché rischierebbe di bruciarsi, un po’ come successo con Castaignos all’Inter, oggi il ragazzo non si è ancora ripreso perfettamente. Nel Feyenoord c’è un altro giocatore interessante, sempre difensore: si tratta di Stefan De Vrij, capitano del club, un ragazzo che potrà fare bene, con una personalità interessante”. Martins Indi dunque non è ancora pronto per fare il salto di qualità in Italia, anche perché si è affacciato da poco al calcio che conta. Stesso discorso che Cristian Gruppo fa per Van Rhijn, terzino destro che da quest’anno ha preso il posto di Van der Wiel passato al Paris Saint Germain. Su di lui Gruppo dichiara: “Anche lui è sicuramente un buon giovane ma non è ancora pronto. Ci sono altri giocatori in Olanda che sono pronti per il salto di qualità, ma non capisco perché si fanno sempre i soliti nomi”. Nell’Ajax gioca anche un altro giocatore che è stato osservato con attenzione dai dirigenti milanisti. Si tratta di Toby Alderweireld, difensore belga classe ’89 e Nazionale belga. Ma Gruppo dichiara: “Io credo che se si trovasse di fronte degli attaccanti più forti di quelli che incontra in Olanda andrebbe in palese difficoltà”.

Il Milan dunque dovrà assolutamente capire bene quali sono i giocatori da monitorare, quelli che dovranno far parte della squadra dei giovani del futuro. Gli olandesi hanno sempre fatto bene al Milan (non tutti per la verità) e bisognerà capire quali saranno quelli che Galliani e Braida dovranno acquistare.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori