CALCIOMERCATO/ Milan, Boateng raggiungerà Sneijder al Galatasaray a giugno, e Balotelli… (esclusiva)

- La Redazione

Kevin Prince Boateng resta al Milan, ma solo per pochi mesi: a giugno si trasferirebbe al Galatasaray raggiungendo Sneijder, e il Milan comprerebbe Mario Balotelli dal Manchester City.

Fatih_Terim
Fatih Terim (Infophoto)

E’ stata una giornata di mercato piuttosto “fiacca” per il Milan. Adriano Galliani, presente in Lega Calcio per eleggere il nuovo presidente, ha come al solito affrontato i giornalisti con estrema disponibilità, e ha in pratica chiuso il mercato dei rossoneri per gennaio (clicca qui per approfondire). Dunque, secondo l’amministratore delegato non partirà nemmeno Kevin Prince Boateng, che nei giorni immediatamente seguenti agli insulti razzisti ricevuti a Busto Arsizio aveva parlato di una sua possibile partenza dall’Italia. Galliani ha negato che sia mai arrivata un’offerta per il ghanese, e che ad ogni modo se anche fosse arrivata non sarebbe stata presa in considerazione. La realtà potrebbe essere decisamente diversa: Boateng piace molto al Galatasaray, che sta cercando di costruire una squadra in grado di ripetere i fasti di inizio millennio (vittoria di Coppa UEFA e Supercoppa Europea sempre agli ordini di Fatih Terim). Il ghanese però starebbe aspettando una decisione da parte di… Wesley Sneijder, che come noto ha ricevuto un’offerta dai turchi e la sta valutando. I due sono grandi amici: i due anni e mezzo passati insieme a Milano hanno creato e solidificato il rapporto. Così, Boateng e Sneijder si trasferirebbero insieme a Istanbul ben volentieri: solo che evidentemente nessuno vuole fare il passo prima di non avere la certezza che i giallorossi acquistino entrambi. Cosa che il Galatasaray non può fare; ma, secondo fonti raccolte in esclusiva da Ilsussidiario.net, il club turco avrebbe assicurato che entro la prossima stagione il ghanese e l’olandese saranno insieme sul Bosforo. Boateng dunque resterebbe al Milan fino a giugno; in questo senso non sarebbero pervenute offerte al Milan, se non una richiesta per un preaccordo di cessione al termine della stagione in corso. La riunione tecnica di ieri, alla presenza di Massimiliano Allegri e degli agenti del giocatore, è un indizio: Boateng avrebbe manifestato la volontà di essere ceduto, e l’amministratore delegato gli avrebbe chiesto di rimanere ancora per qualche mese, con l’assicurazione che nella stagione 2013/2014 lo manderà dove meglio crede. Cioè, in questo caso, in Turchia. Dove si runirebbe con Wesley Sneijder, che invece al Galatasaray si trasferirebbe subito (ma avrebbe preso tempo fino a lunedi per verificare la situazione di Boateng). Anche perchè, come abbiamo già raccontato su queste pagine (clicca qui per approfondire), il Milan starebbe sondando la disponibilità di Cesare Prandelli per il 2014. Avevamo già parlato del rapporto speciale tra il CT della Nazionale e Mario Balotelli

Ma la cessione di Boateng sarebbe l’indizio mancante, perchè il denaro ricavato (insieme a quello di Robinho, che ora rimane ma a giugno partirà) consentirebbe di mettere le mani sull’attaccante del Manchester City, che del resto in Inghilterra (su Daily Mirror, Sun o Daily Mail) continuano a dare come prossimo acquisto del Milan, al di là delle cifre diverse che girano. Balotelli dunque si trasferirebbe al Milan già sapendo dell’imminente arrivo di Prandelli, ed ecco perchè anche le frasi di Berlusconi sul suo conto sarebbero le solite strategie di mercato per far abbassare il prezzo del giocatore. Siamo all’11 gennaio e tutto questo “giro di affari” avverrà a giuno: c’è ancora tempo perchè qualche pedina si muova diversamente facendo crollare tutto il castello. Ad ogni modo, il progetto del Milan sarebbe questo. Ambizioso, ma sulla carta vincente.

 

(Claudio Franceschini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori