Calciomercato Milan/ Rami, è fatta: sabato in Italia per le visite mediche. Le notizie al 10 ottobre

- La Redazione

Adil Rami è un affare ormai chiiuso per il Milan: lo ha confermato il noto mediatore di mercato Ernesto Bronzetti, ed è già arrivata la notizia dell’arrivo in Italia per le visite mediche

Rami
Foto Infophoto

A conferma delle parole di Ernesto Bronzetti di questo pomeriggio, arriva la notizia che i tifosi del Milan stavano aspettando: Adil Rami sarà già sabato a Milanello per effettuare le visite mediche di rito. Il trasferimento in rossonero naturalmente sarà ufficiale dal prossimo gennaio, ma intanto la società meneghina mette le mani sul rinforzo difensivo che cercava: adesso Massimiliano Allegri dispone di un giocatore dal profilo intenazionale, che ha giocato tante partite nella Liga, in Champions League e con la sua Nazionale. La redazione de IlSussidiario.net aveva anticipato che il Milan avrebbe affrettato i tempi, e così è avvenuto: Rami, messo fuori rosa a Valencia per qualche dichiarazione polemica nei confronti dei compagni di squadra e del suo allenatore Miroslav Djukic, ripartirà dunque dalla Serie A italiana.

Ernesto Bronzetti ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Kiss Kiss e ha certificato il passaggio di Adil Rami al Milan per il prossimo gennaio. Il mediatore di mercato, molto attivo nei rapporti tra Italia e Spagna e in particolare con i rossoneri, ha confermato quanto già si sapeva: “Ho concluso l’affare da poco, Rami sarà un giocatore del Milan a gennaio nonostante il Napoli ci abbia provato all’ultimo. Rafa Benitez lo voleva, e anche altre società”. L’ha spuntata Adriano Galliani, che avrà così il suo rinforzo in difesa, quello che i tifosi si aspettavano a dire il vero già dall’estate. Poi, Bronzetti ha parlato di altre situazioni di calciomercato, facendo sapere ad esempio che Mascherano non andrà al Napoli, in quanto si tratta di un’operazione “quasi impossibile per una serie di fattori”. Per quanto riguarda altri possibili arrivi (per esempio, si era parlato di Luka Modric per rinforzare il centrocampo, e negli ultimi giorni anche di Xabi Alonso, cercato anche dalla Juventus), il mediatore ha decisamente chiuso la porta: “So quasi per certo che a gennaio il Real Madrid non venderà nessuno” I rossoneri dovranno rivolgersi altrove per il loro centrale di centrocampo.

Il Milan si sveglia dal torpore e dopo solo un mese dalla chiusura del mercato estivo torna ad acquistare. In via Turati si sono probabilmente resi conto degli errori commessi durante i mesi di giugno, luglio e agosto, su tutti, il mancato sbarco a Milanello di un centrale difensivo. A partire dal primo gennaio 2014 mister Massimiliano Allegri potrà finalmente godere di un innesto per la difesa visto che lo sbarco di Adil Rami è ormai prossimo ad essere ultimato. Se tutto andrà per il verso giusto il nazionale francese del Valencia si trasferirà a Milanello nelle prossime ore, allenandosi con il resto della squadra fino alla discesa in campo ad inizio anno prossimo. Ma come accaduto anche per la sessione invernale del 2013, il mercato di gennaio del Milan si preannuncia con i botti. Oltre a Rami è pronto anche l’arrivo di Keisuke Honda, altro calciatore già prenotato ormai da mesi. I rossonero lo avrebbero voluto fin da subito per attuare con continuità il 4-3-1-2, ma l’operazione decadde per la forte volontà del CSKA Mosca di trattenere fino alla scadenza il nazionale giapponese.

A differenza di Rami, Honda non potrà giocare la Champions League, ma se il Milan si qualificherà agli ottavi di Champions, Allegri (si spera), potrà godere di Riccardo Kakà oltre che di Valter Birsa e del baby Saponara. Attenzione infine al terzo colpo programmato, quello riguardante Xabi Alonso. Il Milan ne aveva già parlato con il Real Madrid durante la trattativa Kakà e pare che i contatti siano continuati in queste settimane tramite il fido Ernesto Bronzetti (colui che ha chiuso la trattativa Rami). Non va dimenticato che il regista delle Merengues e della nazionale spagnola è in scadenza di contratto a giugno, e durante l’inizio del 2014 sarà acquistabile a prezzo di saldo, o addirittura a zero. Il Milan attende ma dovrà guardarsi da una concorrenza capitanata da Juventus, Bayern Monaco e Liverpool.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori