Calciomercato Milan/ Ravezzani: Rami-Honda, ecco dove sbagliano i rossoneri (esclusiva)

- int. Fabio Ravezzani

In esclusiva per IlSussidiario.net, Fabio Ravezzani, direttore di Telelombardia, ha parlato del mercato del Milan che ha prelevato il difensore Rami dal Valencia.

honda_urlo_telecamera
(INFOPHOTO)

Il Milan ha deciso di puntare con decisione su Adil Rami, difensore francese del Valencia, giocatore molto dotato fisicamente, in rotta con il club spagnolo e finito fuori rosa per alcune dichiarazioni contro i compagni e l’allenatore. Finalmente un difensore per Massimiliano Allegri, che spera però di avere a che fare con un giocatore che possa dare linfa vitale a un reparto sicuramente meno efficace del solito. Non solo Rami nei pensieri e nelle idee dei rossoneri: a centrocampo c’è sempre il giapponese Keisuke Honda nel mirino del Milan. Il calciatore del Cska Mosca potrebbe davvero essere il nuovo elemento rossonero in attacco, anche se in quel reparto la rosa abbonda di giocatori (ma i problemi fisici hanno limitato le rotazioni del tecnico toscano). In esclusiva per IlSussidiario.net Fabio Ravezzani, direttore di Telelombardia, ha parlato del calciomercato del Milan.

Arriva Rami, il Milan può essere contento? Non sono così tanto sicuro del valore di questo giocatore. La domanda da farsi è: perché non giocava nel Valencia? 

Problemi con la società e l’allenatore dicono… Sì, però mi sembra che il Milan ultimamente in difesa non abbia puntato su giocatori affidabili ma sempre su calciatori molto mediocri.

Per esempio? Partendo dal greco Sokratis, finendo ad Acerbi, Zapata, non vorrei che anche Rami fosse sulla stessa scia di questi giocatori citati.

Arriverà Honda, è un rinforzo per il centrocampo? Non credo possa essere visto come un centrocampista. Piuttosto bisogna vederlo come l’ennesimo trequartista.

Serviva altro? Io non capisco perché il Milan ultimamente faccia questi colpi, sembrano quasi colpi elettorali e mi riferisco a quello di Kakà.

In effetti i risultati si vedono… Ma è normale, il Milan dovrebbe pensare alla difesa e invece compra giocatori in attacco.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori