CALCIOMERCATO/ Milan, Honda resta un colpo possibile. Le notizie al 12 ottobre

- La Redazione

Stando alle dichiarazioni dell’ag. Fifa Andrea Bagnoli, il Milan potrebbe tentare il forcing finale in gennaio per portare in rossonero il giapponese Keisuke Honda, ora al Cska Mosca

adriano_galliani_r400
Adriano Galliani - Infophoto

Secondo quando dichiarato l’ag. Fifa Andrea Bagnoli a ilsussidiario.net non sarebbero ancora da lasciare alle spalle le speranze riguardanti il centrocampista giapponese Keisuke Honda. Dopo l’arrivo del difensore Remi, il Milan sembra ancora intenzionato a non voler mollare la presa sul giocatore del Cska Mosca e farà il possibile per portarlo in rossonero nel mercato di gennaio. Un altra voce di corridoio riguarda un giovane brasiliano classe 1994 che potrebbe affiancare super Mario nel reparto offensivo: l’operazione potrebbe andare in porto già durante la prossima sessione invernale del mercato. Il problema maggiore di questo Milan rimane la difesa, ma questi piccoli passi potrebbero rappresentare solo l’inizio di un progetto più concreto che verrà attuato l’anno prossimo. (Clicca qui per leggere l’intervista all’ag Fifa Andrea Bagnoli).

L’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ha messo nel mirino Leandro Paredes. Il gioiello classe 1994 del Boca Juniors, è considerato in patria il vero erede di Juan Manuel Riquelme. Un soprannome che lo stesso baby argentino si è conquistato a suon di grandi prestazioni. Trequartista classico che ama agire fra le linee, Paredes è abile anche nel ruolo di interno di sinistra, e sarebbe di conseguenza perfetto per gli schemi utilizzati da Massimiliano Allegri in questi ultimi anni. Stando a quanto riportato da Goal.com nelle ultime ore il Milan starebbe usando vie “traverse” per arrivare all’erede di Riquelme. L’obiettivo di Galliani è infatti quello di assicurarsi Lorenzo Faravelli, giovane talento non proprio famosissimo, facente parte dell’Union Espanola, club cileno. L’arrivo del calciatore di scuola Newell’s sarebbe solo un lasciapassare per arrivare a Parades, visto che Faravelli fa parte della stessa scuderia di agenti proprio del gioiello di Buenos Aires.

In attesa di novità dal fronte argentino, il Milan ha messo gli occhi su un altro talento: si tratta precisamente di Guilherme Celestino, giovane brasiliano classe 1996 cresciuto ed esploso nello Sporting Lisbona. Considerato in Portogallo una sorta di erede lusitano di Andrea Pirlo, Celestino ha già effettuato una prova con l’Inter nel 2011, che non si è conclusa però con esito positivo. Ora, stando a quanto riportato dal collega di Sky Sport Gianluca Di Marzio, Celestino sarebbe tornato alla carica ed ha in programma una nuova serie di “test” con diverse società di Serie A fra cui il Milan ma anche il Napoli, il Chievo e infine il Bologna. In via Turati, naturalmente, sperano di poter a breve individuare un nuovo talento da inserire in prima squadra, meglio ancora se un centrocampista dai piedi buoni visto che fino ad oggi la partenza di Andrea Pirlo ha lasciato un vuoto incolmabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori