Ac Milan/ Da domani in ritiro. Galliani: decisione di Allegri

- La Redazione

Dopo un confronto tra Galliani, Allegri e la squadra, il Milan andrà domani in ritiro anticipato per preparare la partita di sabato sera contro l’Udinese. Scelta del mister, dice Galliani

allegri_galliani
Allegri e Galliani (Infophoto)

Dopo la sosta per le Nazionali, nelle quali il Milan ha lavorato a mezzo servizio, ma ha pure rimediato una figuraccia indegna del blasone del club a Caen, oggi pomeriggio c’è stato un faccia a faccia di 40 minuti fra Adriano Galliani, l’allenatore Massimiliano Allegri e tutta la squadra. Questo incontro, definito “produttivo” ha portato alla decisione di anticipare a domani il ritiro per preparare al meglio la partita di sabato sera contro l’Udinese, anticipo di campionato visto che settimana prossima ci sarà la partita contro il Barcellona in Champions League. Venerdì sera, invece, resteranno nel centro sportivo di Milanello solo i convocati per la sfida contro i bianconeri friulani. Parlando a Milan Channel, il vice-presidente ha spiegato il perché di questo ritiro anticipato ma non punitivo: “Non è un ritiro punitivo. Certamente abbiamo detto a giocatori e allenatori che il Milan non può essere soddisfatto del dodicesimo posto in classifica. Serve essere concentrati e rimanere assieme, serve pensare e il ritiro in questo senso ci sembra la soluzione migliore, senza scopi punitivi. E’ una decisione dell’allenatore, condivisa dalla società e quindi nessun giocatore ha eccepito nulla. Quando mancano i risultati c’è sempre una motivazione, dobbiamo scoprirla. Non facciamo il ritiro per motivi di cabala, ma semplicemente perché riteniamo che sia utile per tutti noi”. Di certo il Milan deve invertire la tendenza il prima possibile, dato che si trova già a -13 dallo scudetto e a -11 dal terzo posto, quindi la strada verso la qualificazione per la prossima Champions League è già tutta in salita. Il dirigente rossonero comunque è fiducioso per il futuro: “Io credo che possiamo recuperare Kakà, Birsa e Silvestre. Per De Sciglio dovremo aspettare qualcosa in più, non sarà a disposizione contro l’Udinese, ma vediamo per il Barcellona. Milanello è un posto bellissimo, non è mica un lager o una punizione. E’ un posto per stare assieme, concentrarsi, e prepararsi per iniziare la scalata in classifica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori