CALCIOMERCATO/ Milan, Casillas apre all’addio. Le notizie al 18 ottobre

- La Redazione

L’estremo difensore del Real Madrid e della nazionale spagnola, Iker Casillas, apre per la prima volta alla partenza dal Santiago Bernabeu. Ecco le sue dichiarazioni: il Milan sogna

kaka_cologno
Kakà è tornato al Milan (Infophoto)

Torna a parlare del proprio futuro Iker Casillas. L’estremo difensore del Real Madrid e della nazionale spagnola, attualmente panchinaro fisso perché scavalcato da Diego Lopez, è uscito allo scoperto, aprendo per la prima volta ad un addio alle Merengues. Come si legge su As, uno dei principali quotidiani sportivi iberici, il numero uno madridista ha confessato: «Voglio giocare, ma bisogna rispettare le scelte dell’allenatore. Egoisticamente qualsiasi calciatore vorrebbe essere sempre in campo, ma è professionale accettare la panchina. Devo allenarmi più duramente per tornare in campo. Certo, sono un essere umano: non ho giocato per nove mesi, non sono un robot. Vorrei restare e vincere altri titoli col Real Madrid, ma se tra tre mesi le cose non saranno cambiate forse potrei pensare all’addio». Un inizio morbido, ottimistico, per poi sganciare la “bomba” a fine discorso, aprendo all’addio fra tre mesi. Casillas è quindi pronto al cambio di casacca già durante il prossimo mercato di riparazione che aprirà ufficialmente i battenti al 3 gennaio del 2014.

Il Milan naturalmente c’è, conscio che il colpo Casillas sarebbe sensazionale da ogni punto di vista, sia di marketing, vista la mediaticità del portiere spagnolo, sia dal punto di vista sportivo e qualitativo. Christian Abbiati, l’attuale titolare a San Siro, sta vivendo una stagione condita da troppi alti e bassi, e c’è chi parla già della possibilità che Gabriel venga promosso al posto proprio dell’esperto guardiano. Amelia non dà garanzie, così come Coppola, il quarto portiere acquistato in estate visto l’infortunio del giovane brasiliano. Casillas sarebbe una manna dal cielo per il Milan e stando ai ben informati pare che l’amministratore delegato Adriano Galliani, ne abbia già parlottato con Florentino Perez in occasione dell’affare Kakà: se son rose, fioriranno…

Ricardo Kakà chiuderà la carriera al Milan? Una domanda a cui risulta complicato rispondere ora come ora, alla luce dell’inizio di stagione in rossonero del brasiliano di certo non esaltante. Da più parti infatti si ventila della possibilità che il trequartista del Milan possa “fuggire” da Milano durante il prossimo mercato estivo o addirittura nel mese di gennaio, nel caso in cui dovesse fallire in rossonero. L’idea che è tornata di moda nelle ultime ore è quella legata ai Los Angeles Galaxy, società della Major League Soccer, già accostata a Ricky in occasione del mercato estivo dello scorso mese. L’associazione dell’ex Pallone d’Oro al club californiano deriva da Nelio Lucas, figura di spicco della Doyen Sports, una società attiva nel campo delle consulenze per i diritti di immagine, che negli ultimi mesi è stata molto vicino all’ad Galliani. La Doyen è in stretti rapporti con la Caa, una delle più importanti agenzie mondiali nella gestione di star dello spettacolo e dello sport, che ha fra i loro assistiti anche David Beckham. Un collegamento un po’ ingarbugliato, sia chiaro, ma tramite vari emissari, Kakà avrebbe sondato l’idea di uno sbarco nella calda California e l’ipotesi è tutt’altro da escludere.

Kakà dovrà lottare contro il fantasma di se stesso e soprattutto, a partire dal prossimo gennaio 2014, anche con Keisuke Honda, il cui sbarco a Milanello è ormai prossimo, come testimoniano anche le ultime indiscrezioni circolanti in Giappone. Nel frattempo è spuntato un nome nuovo in via Turati, quello di Jeremy Menez, esterno d’attacco del Paris Saint Germain e nazionale francese, il cui contratto scadrà a giugno del 2014. La Juventus è in vantaggio sulla concorrenza ma stando a quanto riportato dai colleghi di Tmw anche i rossoneri ci starebbero facendo un pensierino. L’ex Roma, classe 1987, sarebbe perfetto per il 4-3-3, ma viste le sue enormi doti tecniche potrebbe essere schierato anche come seconda punta nel 4-3-1-2 o eventualmente come trequartista. Un’operazione interessante soprattutto dal punto di vista economico visto che l’ex giallorosso sarà acquistabile in saldo a gennaio, e addirittura a zero al prossimo giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori