Calciomercato Milan/ Milosevic e la strategia di Galliani: bloccato oggi ma in rosa da giugno? (esclusiva)

- La Redazione

Nuovo nome in casa Milan: per la difesa piace Alexander Milosevic, centrale del ’92 che gioca nell’Aik Solna. I rossoneri vorrebbero bloccarlo ora per farlo arrivare il prossimo giugno

Galliani_Milosevic
Adriano Galliani (Infophoto)

Il Milan vuole un difensore centrale per gennaio. E’ ormai una certezza: la società rossonera ha captato i numerosissimi campanelli d’allarme pervenuti dal campo, 13 gol subiti in 7 giornate di campionato sono troppi e le difficoltà sulle palle alte (in particolare nella difesa a zona) impongono contromosse immediate. Matias Silvestre non ha ancora giocato, Jherson Vergara evidentemente non è ancora considerato pronto: finora i rinforzi estivi non sono stati utili, così in inverno si porrà rimedio. Restano in prima fila i nomi di Davide Astori e Adil Rami ma, stando a indiscrezioni raccolte in esclusiva da IlSussidiario.net, un giocatore che sta risalendo a grande velocità il borsino delle quotazioni rossonere è Alexander Milosevic. Si tratta di uno svedese (in possesso anche di passaporto serbo) che ha già esperienza con l’Under 21 del suo Paese; gioca dal 2010-2011 nell’Aik Solna, che lo ha acquistato dal Vasalunds dove è cresciuto. Alto 191 centimetri, sarebbe naturalmente un ottimo innesto sulle palle inattive, anche se naturalmente resta da valutare il suo impatto in un campionato di ben altra caratura come quello italiano. Con questo interesse tuttavia il Milan conferma di essere sempre attento al calciomercato dei giovani, volendo presentare al prossimo allenatore (che verosimilmente non sarà Massimiliano Allegri, a fine contratto a giugno 2014) una rosa formata da calciatori esperti e talenti in erba da fare maturare in casa. Su Milosevic però è forte la concorrenza: all’estero i club di Premier League (in primo piano Arsenal e Liverpool) lo hanno da tempo sul taccuino, mentre in Italia c’è la Juventus che lo monitora, e ultimamente avrebbe mosso passi concreti la Fiorentina, che vuole rinforzare la sua difesa. Come detto le priorità del Milan in questo momento sono altre, ma chissà che Adriano Galliani non decida di bloccare ora lo svedese per poi lasciarlo altri sei mesi a Solna, aggregandolo poi alla rosa a partire dalla prossima stagione.

(Claudio Franceschini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori