Calciomercato Milan/ Rami, il presidente del Valencia apre alla cessione. Le notizie al 9 ottobre

- La Redazione

Il presidente del Valencia Salvo parla del futuro di Adil Rami, primo obiettivo del Milan per rafforzare la difesa nella sessione di calciomercato di gennaio: le notizie ad oggi

Sommer_Basilea
Foto Infophoto

Il francese Adil Rami è il primo obiettivo del Milan per rinforzare una retroguardia che in questo inizio di stagione sta vivendo molti momenti difficili. Ormai non è un mistero per nessuno, e il fatto che il giocatore sia stato messo fuori rosa dalla sua attuale società potrebbe facilitare l’affare. Il presidente del Valencia, Amadeo Salvo, esce allo scoperto e conferma i contatti con il Milan per il giocatore, ma senza sbilanciarsi troppo: “In ogni caso non c’è niente di chiuso, nè con noi nè col giocatore”, riporta il giornale sportivo spagnolo As. Salvo ha concluso dichiarando: “Nel calcio può succedere di tutto”. Di certo l’affare è quasi fatto, c’è chi ipotizza che già venerdì (cioè dopodomani) Rami potrebbe essere a Milano.

Il Milan ha rinnovato la sua partnership con Adidas, e questa è stata l’occasione per Adriano Galliani di rispondere a qualche domanda dei giornalisti. Naturalmente non è mancata la questione di San Siro chiuso per la gara contro l’Udinese, causa cori di discriminazione territoriale: “Ricorreremo in ogni sede”, ha spiegato l’amministratore delegato rossonero, che aveva già esplicitato il suo pensiero nel momento in cui il Giudice Sportivo aveva emesso il suo comunicato. In più, Galliani ha affrontato domande di calciomercato, anche se è rimasto sul vago anche per quanto riguarda Keisuke Honda, che come noto dovrebbe essere un affare fatto per il calciomercato di gennaio. “Fino al 3 gennaio non parlo di mercato”, così il dirigente, “posso solo dire che qualcuno arriverà, ma non posso nemmeno dire di che nazionalità. Il nostro intento è quello di recuperare gli infortunati, e fare poi qualche innesto in inverno”. Uno di questi innesti come detto dovrebbe essere Honda, l’altro Adil Rami che è stato bloccato sulla base di 7 milioni di euro; ma è probabile che il Milan si muoverà anche per quanto riguarda il centrocampo, che appare decisamente fragile e senza troppe alternative soprattutto in cabina di regia.

L’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, oltre a chiudere l’operazione Rami col Valencia, sta spendendo questi giorni che ci separano dall’apertura del mercato di riparazione, per iniziare a sondare la possibilità di acquisto di un nuovo portiere. In casa Milan bisognerà a breve fare i conti con il futuro di Christian Abbiati, il cui contratto scadrà al 30 giugno del 2014, e che sta alternando grandi prove ad alcuni errori evidenti. In estate sembra che le strade del Milan e del proprio portiere si possano separate per lasciare spazio ad altri. Sembrerebbe naturale voler puntare su Gabriel ma il giovane brasiliano non sembra ancora pronto per il grande salto, bloccato anche da un infortunio che ne ha compromesso l’ascesa. Il Milan potrebbe quindi intervenire sul mercato e nelle ultime ore, a riguardo, è spuntato il nome di Yann Sommer, estremo difensore degli svizzeri del Basilea. Classe 1988 nazionale elvetico, ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015 ed ha un valore che si aggira attorno agli 8/10 milioni di euro.

In estate è stato avvicinato anche dalla Fiorentina prima che il tutto decadesse in un nulla di fatto ma ora il rumors sarebbe tornato a circolare negli ambienti italiani. Il vero e proprio sogno per la porta si chiama però Ter Stegen, stella del Borussia Monchengladbach, nonché nazionale tedesco Under-21. Il classe 1992 è considerato uno dei migliori portieri dell’intera Germania nonché uno dei più forti in assoluto nel suo ruolo. Adocchiato da vicino anche dal Barcellona, alla ricerca di un sostituto di Victor Valdes, il ragazzo ha il contratto in scadenza nel 2015 e un valore che dovrebbe assestarsi attorno ai 10/12 milioni di euro. Infine, attenzione al nome del solito Iker Casillas, portiere del Real Madrid e della nazionale spagnola, ipotesi affascinante ma per nulla semplice, viste anche le recenti dichiarazioni dello stesso, pronto a sposare la causa madridista nonostante la continua panchina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori