Calciomercato Milan/ Martone (ag. FIFA): Galliani da “riscoprire”, tra Allegri e Balotelli ne resterà uno… (esclusiva)

- int. Sandro Martone

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Sandro Martone ha parlato del calciomercato del Milan e in particolare del possibile arrivo di un nuovo dirigente al posto di Galliani

Balotelli_Capello
Mario Balotelli (Infophoto)

Adriano Galliani potrebbe lasciare il Milan. La rivoluzione della società rossonera potrebbe partire dalla dirigenza visto che il club ha deciso di cambiare la situazione di Adriano Galliani che potrebbe andare via. Il Milan vorrebbe riportare in società una bandiera come Paolo Maldini che è pronto ad arrivare come direttore tecnico. Il Milan ha parlato anche di possibili cambiamenti della rosa e anche nella conduzione tecnica visto che Allegri non sta facendo molto bene. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Sandro Martone ha parlato del mercato del Milan.

Si immagina un Milan senza Galliani? Io credo che il Milan debba capire bene la reale situazione di Galliani. E’ un dirigente di grandissimo livello.

Quest’anno però le cose non stanno andando bene… Teniamo presente del budget che ha avuto a disposizione il dirigente del Milan. Ha fatto sicuramente cose importanti, quindi non è lui il colpevole.

Maldini al posto di Galliani, soluzione giusta? E’ un uomo di calcio, una bandiera del Milan, ma non ha certo esperienza a livello dirigenziale. Non sarebbe una buona idea.

Capitolo Allegri, se perde contro il Genoa è finita? Il suo ciclo a Milano è finito da tempo, non credo che continuerà nel Milan. Non ha dato un’identità alla squadra e poi non capisco il suo comportamento con Balotelli.

In che senso? Balotelli è uno dei più forti attaccanti a livello mondiale, per questo credo che bisogna dargli fiducia incondizionata e invece con Allegri questo non succede.

Sarà lui ad andare via e non Balotelli quindi… Penso proprio di sì, Allegri dovrebbe puntare su SuperMario e non accusarlo come già successo in alcune circostanze. (Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori