Calciomercato Milan/ Bertone (7 Gold): Allegri-Balo-El Shaarawy, futuro incerto. In società… (esclusiva)

- int. Federico Bertone

In esclusiva per IlSussidiario.net, il giornalista di 7 Gold Federico Bertone, molto vicino all’ambiente rossonero, ha parlato del futuro dell’allenatore e di alcuni giocatori del Milan

allegri_faraone
(INFOPHOTO)

Il Milan non vive un grande momento, i risultati sono molto negativi, c’è anche la crisi societaria con Barbara Berlusconi che vorrebbe una società diversa rispetto a quella attuale. Dall’altra parte c’è però Adriano Galliani, che da più di 20 anni fa le fortune del Milan, messo sotto accusa proprio dalla figlia del presidente. E poi c’è Allegri che è nuovamente in bilico. Il tecnico del Milan dovrà trovare una vittoria contro il Chievo domenica e cercare di non fare brutte figure a Barcellona. In esclusiva per IlSussidiario.net, il giornalista di 7 Gold Federico Bertone, ha parlato del mercato del Milan.

E’ una settimana decisiva per il futuro di Allegri? Diciamo che l’intenzione della società è di andare avanti con lui, Galliani pensa che non esiste un’alternativa attuale al tecnico toscano.

Però se dovesse perdere anche contro il Chievo? Allora qualcosa potrebbe davvero cambiare, perché la partita contro il Barcellona è una prova dura, ci potrebbe stare la sconfitta, contro il Chievo no.

A gennaio potrebbe esserci il taglio di El Shaarawy? Non credo perché non penso che il Farone abbia molto mercato attualmente.

Eppure a gennaio erano pervenuti interessi importanti… Però adesso la valutazione di El Shaarawy è in calo, visto che il giocatore è stato spesso fuori per infortunio. Può essere un discorso relativo a giugno, quando non solo lui ma anche altri potrebbero andare via.

Anche Balotelli? Penso proprio di sì, anche perché in caso di mancata qualificazione Champions verrebbero a mancare degli introiti importanti, e quindi ci potrebbe essere qualche cessione di grande livello.

Barbara Berlusconi vs Galliani: chi la spunterà? Credo che Silvio Berlusconi voglia continuare a dare fiducia al suo dirigente, però Barbara sta scalando posizioni all’interno del club.

Cosa vorrebbe fare la figlia del presidente? Vorrebbe un amministratore delegato che si occupi solo della gestione finanziaria del club, e un altro dirigente che possa pensare al mercato, al discorso relativo al calcio. In questo caso per Barbara Berlusconi potrebbe essere Maldini, che però non ha un buon rapporto con Galliani.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori