Calciomercato Milan/ Daniele (ag.FIFA): “doppietta” col Parma! E Galliani non si tocca (esclusiva)

- int. Domenico Daniele

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Domenico Daniele parla del calciomercato del Milan e in particolare del possibile arrivo di Gabriel Paletta o Davide Astori per la difesa

gabriel_paletta_profilo_r400
Foto Infophoto

Il Milan con i soldi della qualificazione agli ottavi di Champions League potrebbe puntare su un altro difensore in vista della seconda parte di stagione. Uno di questi potrebbe essere Astori o Paletta, entrambi giocatori che da tempo piacciono al club rossonero. Ma il Milan anche per il centrocampo ha bisogno di un giocatore e nel mirino c’è Marco Parolo, centrocampista del Parma. In esclusiva per IlSussidiario.net, Domenico Daniele ha parlato del calciomercato del Milan.

Il Milan potrebbe rinforzare la difesa con i soldi della qualificazione agli ottavi di Champions League? Secondo me lo farà con decisione, punterà su un difensore in vista della seconda parte di stagione. I rossoneri sono pronti a “rimediare” alla sessione estiva, in cui forse era meglio riforzare meno l’attacco e più la retroguardia.

Si parla ancora di Astori del Cagliari. Che ne pensa? Astori è ormai un difensore di prima fascia, perlomeno in Italia è davvero uno dei migliori. Però ci sono anche altri candidati per il Milan.

Per esempio? Paletta del Parma secondo me è adatto a fare il grande salto di qualità, e al Milan servirebbe uno come lui. Un giocatore sempre concentrato, che non molla mai.

A centrocampo piace molto Parolo del Parma. Sarebbe un buon colpo? Parolo è un giocatore importante, un centrocampista con il fiuto del gol è merce rara. Credo che sarebbe un ottimo colpo per il Milan che può valorizzare un giocatore come lui. Parolo potrebbe replicare il reindimento del primo Nocerino, perchè è un giocatore che sa inserirsi con i tempi giusti nell’area avversaria.

Però il Milan non è l’unica società a puntare su di lui… Infatti il suo cartellino ha un prezzo alto, bisognerà capire bene cosa chiederà il Parma per lasciare andare Parolo. Ma non penso si tratti di una cifra eccessiva: la società sa che a 28 anni il giocatore può ambire al salto in una grande squadra.

Galliani potrebbe andare via. Su chi punterebbe per sostituire il dirigente rossonero? 

Galliani è il numero uno nel suo ruolo in Italia, non si può mandare via il migliore. Dovrebbe rimanere al Milan.

(Claudio Ruggieri)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori