Calciomercato Milan/ Seedorf “bloccato” in Brasile: si riparla di Prandelli Notizie del 17 dicembre (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Il Milan deve ancora scegliere il suo allenatore: Clarence Seedorf è la candidatura forte di Silvio Berlusconi, ma l’olandese potrebbe rimanere al Botafogo. Così si riparla di Prandelli

Seedorf_Botafogo
Seedorf (infophoto)

Torna il nome forte in casa Milan. Stiamo parlando ovviamente del prossimo allenatore dei rossoneri, dato per assodato che a Massimiliano Allegri non sarà rinnovato il contratto in scadenza nel giugno 2014; esaurita l’epopea quadriennale del livornese, a Milanello sarà tempo di un’altra guida tecnica. L’attuale CT della Nazionale è sempre stato un forte candidato, al punto che tempo fa si era già parlato di un progetto costruito su misura per lui, con l’acquisizione e la crescita dei giovani. Tuttavia, l’ascesa di Clarence Seedorf come uomo voluto fortemente dalla famiglia Berlusconi (prima Silvio, poi Barbara) aveva preso il sopravvento, senonchè il centrocampista non aveva voluto liberarsi dal Botafogo prima del termine ufficiale del rapporto contrattuale. Che sta per arrivare: anche per lui, il prossimo giugno. Tuttavia, come scrive il quotidiano brasiliano Terra, il club carioca ha appena perso il suo allenatore Oswaldo de Oliveira, che è appena passato al Santos pigliatutto (appena firmato un quinquennale con Leandro Damiao, in arrivo dall’Internacional Porto Alegre); per il Botafogo perdere anche Seedorf all’indomani della qualificazione alla Copa Libertadores sarebbe un danno d’immagine, soprattutto perchè l’olandese era stato un grande acquisto, visto anche come una sorta di testimonial per il club. Ecco perchè Seedorf potrebbe prolungare con il Botafogo, ed ecco perchè Prandelli resta candidato alla panchina del Milan.

Ricardo Rodriguez è uno dei giocatori più interessanti della Bundesliga e del panorama svizzero. E’ un terzino sinistro nato a Zurigo il 25 agosto 1992 (21 anni), è cresciuto nella squadra della sua città e nel gennaio 2012 si è trasferito al Wolfsburg, che lo ha pagato 8,5 milioni di euro. Ciò significa che le squadre interessate a prelevarlo dovranno mettere in conto un investimento di circa 10 milioni di euro, anche perché Rodriguez, titolare nella nazionale elvetica, ha un contratto ancora lungo, valido fino al 2016. Dalle ultime indiscrezioni di calciomercato sembra che anche il Milan lo stia seguendo: i rossoneri vorranno rinforzare la corsia mancina che oggi conta su Emanuelson, in crescita ma adattato, e Constant che invece sta vivendo un periodo di adattamento. Per approfondire la questione il sito tuttomercatoweb.com ha contattato uno dei procuratori di Rodriguez, l’agente FIFA Domenico Di Carlo, che ha dichiarato: “Rodriguez si trova molto bene al Wolfsburg e difficilmente cambierà squadra a gennaio. Il club tedesco vuole qualificarsi alla prossima Champions League e non vuole privarsi del giocatore in un momento chiave della stagione. E poi non ci dimentichiamo che a giugno ci sarà il Mondiale e Rodriguez lo giocherà da titolare con la Svizzera“. Attualmente il Wolfsburg è in corsa per il quarto posto, che in Germania significa preliminari di Champions: dopo 16 giornate la squadra è quinta con 29 punti, a meno 3 dal Monchengladbach. E’ difficile pensare ad un trasferimento di Rodriguez a gennaio, mentre più aperte sono le possibilità per la prossima estate: “Credo di sì -ha confermato Di Carlo-, a quel punto Rodriguez potrebbe andare via dal Wolfsburg. Anche se per il Milan non sarà semplice acquistarlo. Sulle sue tracce ci sono anche le big di Premier e di Bundesliga e per i club italiani quando si muovono società così importanti è molto difficile“. Se vorrà acquistare Rodriguez il Milan dovrà sperare che nessuno si presenti con una maxi-offerta a gennaio, e classificarsi il più in alto possibile in Serie A per incassare di più e poter avere una voce in capitolo.

Il Milan studia la situazione dei suoi portieri. Una situazione al momento intricata: sappiamo che Christian Abbiati è in scadenza di contratto e con tutta probabilità non sarà rinnovato, e che quindi per la prossima stagione bisognerà trovare un altro estremo difensore. I rossoneri ce l’avrebbero già in casa; ma anche Gabriel in queste prime uscite non ha garantito un rendimento completamente affidabile e, pur rappresentando una soluzione quasi certa per il futuro, avrà probabilmente bisogno di maturare esperienza, che sia alle spalle di un titolare con la maglia del Milan o, più probabilmente, in prestito in una realtà che gli garantisca un ampio minutaggio e la serenità necessaria per lavora re e migliorare quelli che sono i suoi limiti. Così, come riporta calciomercato.com, la dirigenza rossonera sfoglia la margherita per il post-Abbiati. I nomi sono sempre i soliti: probabilmente l’obiettivo numero uno resta Tim Krul, olandese già nel giro della nazionale e di stanza al Newcastle. I Magpies però non sono troppi propensi a venderlo, avendo trovato finalmente un portiere di grande affidabilità e talento che non avevano dai tempi di Shay Given; così salgono le quotazioni di Mattia Perin, che a differenza di Gabriel è si giovanissimo ma ha già acquistato esperienza con le maglie di Pescara e Genoa. In più, attenzione a Federico Marchetti che la Lazio potrebbe cedere soprattutto se si arrivasse ad un cambio di allenatore, e se si decidesse di lanciare Etrit Berisha

Hernanes al Milan è un colpo fattibile. Ne è fortemente convinto Veneroso, noto agente Fifa, che abbiamo intervistato in esclusiva per parlare del futuro del Profeta e di molto altro riguardante il mercato rossonero.

Sorpresa D’Ambrosio in casa Milan. Nelle ultime ore il club di via Aldo Rossi si è avvicinato moltissimo al terzino destro classe 1988 in forza al Torino. Il ragazzo era stato accostato con forza a Roma e Inter, con Napoli, Juventus e Fiorentina alla finestra, ma i rossoneri hanno dato vita ad un blitz in queste ore che pare abbia sbaragliato la concorrenza. L’idea del Diavolo è quella di assicurarsi il 25enne vicecapitano del Torino fin dal mercato di riparazione di gennaio ormai alle porte, proponendo possibilmente uno scambio alla compagine granata. Sono diversi i calciatori che potrebbero interessare a Giampiero Ventura e Urbano Cairo, e fra i tanti spicca senza dubbio Antonio Nocerino, già in passato accostato al club piemontese. Attenzione anche ad Amelia, altro in orbita Toro da tempo, così come ai giovani Cristante, Saponara e Vergara, che sembrano fare gola a moltissime società di Serie A e non solo. L’operazione è favorita anche dalla situazione contrattuale dello stesso terzino napoletano, il cui accordo con i Granata scadrà al 30 giugno del 2014 e il Torino preferirebbe cederlo già e gennaio evitando di perderlo a zero la prossima estate.

Altro calciatore che sembra destinato a vestire il rossonero ad inizio 2014 è Marco Parolo, centrocampista del Parma e della nazionale italiana. L’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ha parlato di possibile arrivo in mediana e il gialloblu rispecchia in pieno l’identikit ricercata. Il Diavolo ha proposto agli emiliani lo scambio con la metà di M’Baye Niang, giovane attaccante francese in disuso in quel di Milanello ma sembra che per ora Ghirardi abbia risposto in maniera un po’ freddina. La base della trattativa c’è e nelle prossime settimane le due società cercheranno di trovare un punto in comune per chiuderla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori