MILAN-BARCELLONA/ Eranio: rossoneri tatticamente da dieci. Catalani in calo fisico, che bravo Allegri (esclusiva)

- int. Stefano Eranio

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’ex giocatore del Milan Stefano Eranio ha parlato dell’impresa della squadra rossonera, che nell’andata degli ottavi Champions ha battutto il Barcellona

xavi_delusione
Allegri (infophoto)

Alzi la mano chi alla vigilia di Milan-Barcellona avesse mai sperato in un 2-0 per i rossoneri, contro la squadra catalana che adesso si trova in una situazione difficile. Il Milan di Allegri è stato perfetto, chiudendo ogni spazio al Barcellona ed annullando Messi e soci (clicca qui per le pagelle della partita e qui per il video di sintesi). I gol di Boateng e Muntari hanno completato il capolavoro tattico di Massimiliano Allegri, che si è preso la rivincita nei confronti di tutti i detrattori, che lo volevano lontano dal Milan dopo un inizio di stagione disastroso. Ora il Milan dovrà prepararsi alla serata del Camp Nou, che sarà sicuramente infernale. I catalani in casa segnano sempre ma subiscono anche: il Milan dovrà essere bravo a punire la squadra spagnola in contropiede con giocatori veloci come Niang, attaccante che ieri ha dato un grande contributo quando è entrato dando il via all’azione per il raddoppio di Muntari. E’ stato un Milan che tatticamente non ha lasciato spazio ai rivali e che ha vinto meritatamente. La qualificazione ai quarti di Champions non sembra più un miraggio. In esclusiva a Ilsussidiario.net, Stefano Eranio, ex giocatore del Milan, ha commentato l’impresa rossonera di ieri.

Il tabellino recita Milan due Barcellona zero. Se lo aspettava alla vigilia? Non me l’aspettavo ma devo dire che ieri il Milan ha meritato di portare a casa questo risultato.

Ritiene la vittoria frutto del classico gioco all’italiana? Il Milan ha fatto benissimo a chiudere gli spazi agli avversari, si sapeva che il Barcellona spesso trova difficoltà quando di fronte ha squadre accorte. Tatticamente i rossoneri sono stati da dieci in pagelle.

Il Barcellona ha deluso un po’… Direi tanto, perché solitamente il Barcellona fa un lungo possesso palla ma quando è senza il pallone aggredisce l’avversario, ieri non lo ha fatto e non solo per il merito del Milan. Ho visto un Barcellona stanco fisicamente.

Messi è stato ben marcato dai rossoneri, non crede? Anche lui però ha deluso così come i vari Xavi, Iniesta. C’è stato un problema soprattutto nei singoli che spesso fanno la differenza.

Nel Milan grande prestazione di Ambrosini… I giocatori come lui raramente sbagliano queste partite, l’esperienza conta sempre.

I quarti di Champions League non sono più un miraggio a questo punto…

E’ vero, però non bisogna affatto rilassarsi. Il Milan non deve fare l’errore di sentirsi al sicuro con il due a zero a favore, perché al Camp Nou ci sarà da soffrire tanto.

Grandi meriti ad Allegri: è d’accordo? Assolutamente sì. Secondo me è uno dei tecnici emergenti più bravi, ha fatto la gavetta e ha vinto lo Scudetto al primo anno, e in questa stagione sta facendo cose importanti. Merita di restare alla guida del Milan. 

Vede un Milan importante nel futuro? Penso di sì, perché ci sono giovani di talento che possono essere le basi per il futuro rossonero.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori