CALCIOMERCATO/ Milan, Perna (ag. FIFA): Donadoni sostituirà Allegri. Il futuro di El Shaarawy… (esclusiva)

- int. Stefano Perna

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Stefano Perna, ha parlato del mercato del Milan e in particolare del possibile addio di Massimiliano Allegri la prossima estate.

donadoni_allegri
(INFOPHOTO)

Il Milan si prepara al finale di stagione. Mancano sei partite: 18 punti in palio nel tentativo di portare a casa il secondo posto, che vorrebbe dire evitare i preliminari di Champions League e quindi una preparazione anticipata in estate, che può avere ripercussioni sulla forma fisica man mano che gli impegni si fanno più pressanti. Intanto però si guarda al mercato: ha fatto scalpore l’esclusione di Stephan El Shaarawy contro il Napoli, proprio nel giorno in cui Mario Balotelli era assente per squalifica. Un caso dietro le porte dello spogliatoio? “Ultimamente il ragazzo non stava giocando come altre volte è il parere dell’agente FIFA Stefano Perna, che abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net. Nessuna dietrologia insomma, il Faraone è un grande protagonista della squadra e lo sarà ancora. Non così, probabilmente, Massimiliano Allegri: la Roma pressa, si parla già di un contatto avviato con Franco Baldini, il vero promotore della pista che porta al tecnico toscano. Dovesse partire, su chi si concentrerebbe il Milan? “Arriverà Roberto Donadoni, dice Stefano Perna, che dunque è convinto di come i rossoneri proseguiranno nella linea della soluzione “interna” per la panchina. Nonostante un finale di stagione poco brillante l’ex ala rossonera è il candidato ideale per la guida tecnica della squadra; probabilmente verrà scelto anche per la sua capacità di lavorare con i giovani, e in questo il Milan ha già messo le mani avanti assicurandosi un talento come Riccardo Saponara e studiando molto da vicino Jorginho del Verona. Stefano Perna ci ha parlato anche di loro.

La Fiorentina si è riavvicinata al Milan. Crede che Allegri verrà messo nuovamente in discussione? Il problema non si pone: per l’allenatore della prossima stagione è già tutto deciso.

In che senso? Allegri verrà mandato via da Berlusconi che non ha mai avuto un ottimo feeling con il tecnico toscano, al suo posto arriverà Roberto Donadoni dal Parma.

Tra l’altro domenica c’è stato un piccolo giallo sull’esclusione di El Shaarawy… Da quel punto di vista penso che Allegri abbia fatto bene. Il tecnico toscano ha voluto punire il ragazzo che ultimamente non stava giocando come altre volte. E’ giusto richiamare i giovani quando sbagliano.

Niente addio per il Faraone? 

No, sicuramente la prossima stagione resterà al Milan. Ma se El Shaarawy dovesse confermarsi su alti livelli anche il prossimo anno qualcosa potrebbe accadere.

Ovvero? In presenza di una grande offerta il Milan potrebbe cedere El Shaarawy, questo perché i rossoneri hanno intrapreso una politica sul mercato molto precisa.

Il progetto giovani continuerà anche nella prossima stagione, non a caso arriverà Saponara. Pronto per giocare titolare? Non credo, però potrebbe fare un percorso simile a quello di El Shaarawy: le qualità del ragazzo sono evidenti.

E Jorginho? No, per lui il discorso è diverso: non è ancora pronto per il grande salto.

Serve un difensore ai rossoneri, chi consiglierebbe? Di tutti i nomi che ho letto credo che Astori sia il giocatore giusto per la difesa del Milan, conosce già l’ambiente.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori