CALCIOMERCATO/ Milan, Carati (ag. FIFA): Allegri segnato. Per Mancini l”ostacolo” Berlusconi (esclusiva)

- int. Alessandro Carati

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente FIFA Alessandro Carati ha parlato del mercato del Milan soffermandosi sulla posizione di Allegri, e sulla possibile candidatura di Roberto Mancini

Mancini_Roma
Roberto Mancini (Infophoto)

Il pareggio interno contro la Roma ha rimandato il campionato del Milan all’ultima giornata, quando i rossoneri affronteranno il Siena in trasferta per blindare una volta per tutte il terzo posto. Allegri dovrebbe restare in panchina a prescindere, anche se un eventuale insuccesso potrebbe portare a cambiamenti imprevisti. In questa categoria della possibilità rientra Roberto Mancini, la cui avventura al Manchester City è giunta ai titoli di coda: l’allenatore di Jesi può essere un candidato alla sostituzione di Allegri? Situazione giocatori: Galliani assicura per Mexes e Zapata, vituperata e rivalutata coppia centrale di questa stagione double-face per il Milan. Saranno entrambi confermati? Boateng invece continua a dividere i tifosi e chissà che la società non decida di metterlo sul mercato per rimpinguare le casse. Cosa che potrebbe succedere anche in caso di offerta per El Shaarawy: il Manchester City sta valutando anche se il probabile cambio in panchina potrebbe variare lo scenario. Per parlare di questi temi ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Alessandro Carati

Terzo posto in bilico per il Milan. Anche la posizione di Allegri non è sicura? Secondo me il rapporto tra Allegri e il presidente Berlusconi è logoro da tempo. Il tecnico rossonero infatti andrà via, non credo a un rinnovo dell’allenatore toscano.

Si parla di possibili sostituti, ci potrebbe essere anche Roberto Mancini? Non credo che Mancini possa allenare il Milan per un discorso legato alla filosofia di Berlusconi, che vuole affidare il Milan ai milanisti. Più facile che siano prese decisioni riguardo ad ex giocatori rossoneri.

Galliani ha dichiarato che Mexes e Zapata saranno i difensori della prossima stagione. Conferma per entrambi? Zapata può essere riscattato a un prezzo inferiore rispetto a quanto stabilito all’inizio tra il Milan e il Villareal. Su Mexes ho qualche dubbio.

In che senso? Credo che il Milan voglia venderlo per fare cassa. Il difensore francese potrebbe avere mercato in estate e il Milan potrebbe cederlo per puntare su un difensore più giovane.

Boateng fischiato dal pubblico di San Siro: cessione inevitabile? 

Il Milan sa bene di avere in casa un giocatore importante in Boateng, e potrebbe cederlo solo dinanzi a una grande offerta da parte delle società interessate.

El Shaarawy nuovamente sostituito: anche lui potrebbe andare via in caso di grossa offerta? Il Milan non venderà El Shaarawy, lui e Balotelli saranno il futuro della squadra rossonera. Non ci sono problemi tra il Faraone e il club.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori