BALOTELLI/ Furto in casa domenica sera: sottratti magliette e video

- La Redazione

I ladri hanno fatto visita alla casa di Mario Balotelli domenica sera, portando via però soltanto magliette e video di registrazione delle telecamere. Una vicenda anomala e inquietante

Balotelli_derby
Mario Balotelli (Infophoto)

Brutta domenica sera per Mario Balotelli. In campo contro la Roma per l’attaccante del Milan è arrivata una prestazione anonima, l’ennesima ammonizione e purtroppo i cori razzisti da parte dei tifosi giallorossi. Nelle stesse ore, la sua casa di Limido Comasco (che in passato fu di Stankovic, Crespo e Benitez) riceveva la sgradita visita di ignoti ladri, entrati da una porta finestra. Bottino decisamente anomalo: pare che i malintenzionati abbiano portato via soltanto due magliette e i video registrati dal sistema di telecamere della sorveglianza esterna. SuperMario è rimasto molto turbato dall’accaduto: il fatto che non sia sparito nessun oggetto di valore rende l’intrusione ancora più inquietante. Il giocatore ha voluto per prima cosa avvisare il Milan. Il fatto è avvenuto poco dopo la mezzanotte. Gli investigatori ritengono che i ladri non abbiano portato via oggetti di valore forse semplicemente perché interrotti o disturbati da qualcosa, ma sono comunque riusciti a scaricare le immagini registrate. Una vicenda che viene dopo la fine dell’amore con Fanny: non c’è dubbio sul fatto che in questo periodo le soddisfazioni maggiori per Mario vengano dal campo (11 gol in 12 presenze con la maglia rossonera).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori