Moviola Siena-Milan / Pistocchi: Balotelli, rigore generoso. C’è sempre Russo di mezzo… (esclusiva)

Maurizio Pistocchi ci parla degli episodi arbitrali di Siena-Milan che tanto hanno fatto discutere. Ecco le parole del noto giornalista di Mediaset sull’operato dell’arbitro Bergonzi e…

Balotelli_derby
Mario Balotelli (Infophoto)

Ieri si è chiuso purtroppo tra le polemiche il campionato di serie A. Infatti, il Milan ha acciuffato solamente in extremis il terzo posto che vale la qualificazione ai preliminari di Champions League, al termine di una partita che i rossoneri di Allegri hanno giocato molto male sul campo di un Siena già retrocesso ma che ha onorato al massimo il campionato con una prestazione gagliarda, che ha messo in grossa difficoltà gli ospiti. Il Milan ha raddrizzato la partita soltanto nel finale, con i gol di Mario Balotelli su rigore e poi di Philippe Mexes. Nel mirino della critica ci sono appunto il penalty concesso a SuperMario, ma anche quello negato ai bianconeri toscani nel primo tempo per un fallo apparso piuttosto netto di Ambrosini nella propria area. Considerando quanto è grande l’importanza della qualificazione in Champions League nel calcio di oggi, anche dal punto di vista economico, la Fiorentina contesta dunque duramente le decisioni dell’arbitro Bergonzi, che hanno impedito ai viola di effettuare il sorpasso sui rossoneri. Ne abbiamo parlato con il noto giornalista di Mediaset Maurizio Pistocchi, ecco cosa ha detto in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Molti hanno definito uno scandalo l’arbitraggio di Siena-Milan, è d’accordo? Mah, solitamente nel finale di campionato non ci dovrebbero essere episodi dubbi, purtroppo invece ieri nel match di Siena ce n’è stato più di uno.

Partiamo dal rigore concesso a Balotelli? Il rigore su Balotelli è stato molto generoso, diciamo che si fa fatica a dare un calcio di rigore di questo tipo. E’ vero che Felipe trattiene Balotelli, ma l’attaccante del Milan cade in avanti mettendo prima le ginocchia per terra.

Nel primo tempo invece c’era il rigore per il Siena? La trattenuta di Ambrosini su Vitiello è solare, ci sono dei dubbi riguardanti l’azione. La palla doveva ancora essere calciata ma visto che l’intervento è stato fatto sotto gli occhi dell’arbitro, ci voleva almeno un provvedimento disciplinare per Ambrosini. Un’ammonizione che, sommata a quella del secondo tempo, avrebbe mandato prima sotto la doccia il capitano del Milan.

La Fiorentina ci ha rimesso il terzo posto?

La Fiorentina, che ha sicuramente mostrato un ottimo calcio, ha subito troppe reti e questo purtroppo è stato fatale ai viola.

Il Milan ha ricevuto troppi rigori? Il Milan ha avuto gli stessi rigori di Juventus e Napoli, non è un caso che siano le prime tre classificate. Diciamo che in chiave Champions e nella lotta salvezza gli arbitri hanno inciso molto. Ieri tra l’altro a Siena c’era Russo come assistente addizionale, ed è lui che non ha visto la trattenuta su Vitiello e ha visto il rigore su Balotelli. Lo stesso Russo fu colui che non vide il mani di De Rossi in Fiorentina-Roma.

Qualcuno parla del ruolo di Galliani, che è amministratore delegato del Milan e vicepresidente di Lega… Chiedetelo ai presidenti che hanno voluto questo. Adriano Galliani è un grande dirigente, ma io credo che nella Lega Calcio ci voglia un manager esterno alle squadre, come in Nba.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori