Calciomercato Milan / Severino (ag. FIFA): Seedorf? Ci sarà una sorpresa. Boateng è l’unico che…(esclusiva)

- int. Liborio Severino

In esclusiva a ilsussidiario.net, l’agente FIFA Liborio Severino parla delle prospettive di mercato del Milan, dalla “diatriba” Allegri-Seedorf alla situazione di alcuni giocatori

allegri_panchina
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (Foto Infophoto)

Forse Adriano Galliani è l’ultimo ostacolo tra Clarence Seedorf e la panchina del Milan. L’amministratore delegato rossonero vorrebbe trattenere Massimiliano Allegri, ma Silvio Berlusconi si è esposto in maniera quasi definitiva. Per la verità la candidatura di Seedorf non gode di troppo consenso presso i tifosi, che si sono apertamente schierati contro un nuvo azzardo berlusconiano di calciomercato.  Non che nel frattempo la dirigenza stia con le mani in mano: da poco sono stati rinnovati due contratti ed esercitato un diritto di riscatto. Milan che sta inoltre ricevendo interessamenti, come quello del Monaco per Kevin Prince Boateng. A proposito di centrocampo, l’estate incombente potrebbe essere l’ultima da rossonero per il capitano, Massimo Ambrosini. Per parlare di questi temi di mercato ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Liborio Severino

Galliani cercherà di convincere Berlusconi a confermare Allegri. Ci riuscirà? No, Berlusconi ha già deciso di esonerare Allegri. E poi non avrebbe senso per Allegri restare in un club dove il presidente ti ha già scaricato.
Seedorf è il prescelto di Berlusconi… Il presidente del Milan si prenderebbe una responsabilità importante, perché Seedorf è ancora un giocatore e non avrebbe esperienza in tal senso.
Crede ci potrebbero essere delle sorprese? 
Nonostante abbia più volte dichiarato di restare a Parma, io non sarei così sicuro della posizione di Donadoni. Potrebbe essere lui il tecnico del Milan.
Boateng piace al Monaco. Cessione possibile? 
Credo di sì anche perché Boateng non viene da stagioni importanti, e comunque non vedo altri giocatori che potrebbero andare via dal Milan in questo momento.
Uno può essere Ambrosini. Un altro senatore verso l’addio…

Un peccato perché si tratta di un giocatore che ha sempre dato tutto al Milan. Credo che avrebbe voluto finire la carriera nel Milan.

Zapata è stato confermato. E’ giusto? S perché si tratta di un calciatore che ha comunque dato tanto a questa squadra nella seconda parte di stagione.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori