Calciomercato Milan / Ogbonna adesso è più vicino ai rossoneri

- La Redazione

Il difensore del Torino Angelo Ogbonna è più vicino al Milan: il ds granata Petrachi avrebbe già incontrato Galliani, sorpasso sulla Juventus per il giocatore della Nazionale di Prandelli

angelo_ogbonna_r400
Angelo Ogbonna (Infophoto)

Rischia di diventare un vero e proprio tormentone il futuro di Angelo Ogbonna, il difensore centrale del Torino che in questi giorni è impegnato con la Nazionale e questa sera certamente scenderà in campo con la maglia azzurra nell’amichevole che l’Italia giocherà contro San Marino al Dall’Ara. Il giocatore classe 1988, nato a Cassino da genitori nigeriani e granata fin dalle giovanili (solo un anno in prestito al Crotone per lui finora lontano dal Torino) sembrava negli ultimi giorni più vicino all’accordo con i ‘cugini’ della Juventus, ma per lui l’interesse del Milan non è mai venuto bene e in questo momento sembra che proprio i rossoneri possano essere in vantaggio per quanto riguarda la sua destinazione futura – che in questo modo sarebbe più facile da far accettare anche al popolo dei tifosi del Torino, i quali certamente non vorrebbero mai vedere Ogbonna in bianconero, e men che meno con un passaggio diretto fra le due sponde del Po. Stando alle indiscrezioni che circolano oggi negli ambienti del mercato, il direttore sportivo della società granata Gianluca Petrachi avrebbe già incontrato l’amministratore delegato dei rossoneri Adriano Galliani per discutere delle possibili modalità del passaggio del difensore dal Torino al Milan. Per la società del presidente Urbano Cairo potrebbe convenire anche scatenare un’asta fra i possibili acquirenti, che potrebbe in questo modo consentire al Torino di monetizzare nel modo migliore la partenza (che appare ormai inevitabile) del suo gioiello della retroguardia – elemento di spicco della rosa insieme ad Alessio Cerci – o magari portarsi a casa anche una contropartita tecnica interessante dalla squadra che avrà la meglio. Certo, in questo caso i tempi sarebbero inevitabilmente destinati ad allungarsi, ma in fondo l’estate è ancora lunghissima…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori