CALCIOMERCATO/ Milan, Galliani: niente Kakà, c’è Saponara

L’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ha parlato del nuovo modulo che adotteranno i rossoneri durante la prossima stagione, il vecchio 4-3-1-2 dello scudetto

06.06.2013 - La Redazione
adriano_galliani_r400
Adriano Galliani - Infophoto

CALCIOMERCATO MILAN – Ormai è ufficiale: a partire dalla stagione 2013-2014 il Milan tornerà al vecchio 4-3-1-2, disposizione tattica utilizzata nell’anno dello scudetto e che ha permesso appunto ai rossoneri di primeggiare in Italia regalando a tratti anche un gioco spumeggiante, proprio come piace al presidente Silvio Berlusconi. Secondo molti è stato appunto il numero uno di via Turati ad imporre questo nuovo modulo ma l’ad Adriano Galliani ha voluto fare chiarezza: «Non è stato un diktat del presidente – ha spiegato il plenipotenziario rossonero a margine del torneo al Vismara in ricordo del compianto Claudio Lippi, giornalista di Milan Channel scomparso poco tempo fa – abbiamo deciso di giocare con le due punte nel momento in cui abbiamo comprato Saponara. Lui è un trequartista puro, è ovvio che l’anno prossimo passeremo dal 433 al 4312». Due indizi importanti nelle parole dell’ad milanista; il primo è l’implicito addio a Ricardo Kakà, notizia che è tornata a circolare nella giornata di ieri; il secondo, la voglia di gettare subito nella mischia il giovane Saponara, senza fargli effettuare il periodo di gavetta, così come accadde proprio con il grande ex numero 22…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori