Live / Milan A-Milan B: in diretta la partitella di allenamento tra Bianco e Rossonero (amichevole)

- La Redazione

La diretta di Milan A-Milan B (Milan Bianco-Milan Rossonero), partita amichevole a tempi ridotti per la squadra di Allegri divisa in due: segui e commenta la sfida in famiglia di Milanello

milan_milanello_allenamentiR400
(INFOPHOTO)

Milan A contro Milan B. O più politically correct, Milan Bianco contro Milan Rossonero. Questo pomeriggio alle 17.30 il Milan disputa la prima partitella di allenamento prestagionale, anche se in famiglia e a tempi ridotti, di venticinque minuti l’uno. Si tratta di una partita tra metà squadra rossonera, denominata Milan A, e l’altra chiamata Milan B (le due squadre si differenzieranno anche nel colore della maglietta). Il primo mini-test di famiglia vedrà all’opera tutta la rosa che ha cominciato il ritiro a Milanello: non ci saranno i giocatori della Nazionale italiana, che hanno partecipato alla recente Confederations Cup e sonno ancora in vacanza. Sono Ignazio Abate, peraltro ancora infortunato alla spalla (tornerà a fine luglio), Riccardo Montolivo, Stephan El Shaarawy e Mario Balotelli. Sarà comunque l’occasione di verificare lo stato di forma dei calciatori rossoneri, dopo la prima settimana di lavoro. In campo anche due nuovi acquisti, il centrocampista Andrea Poli e il trequartista Riccardo Saponara, mentre il colombiano Jherson Vergara, innesto per la difesa, è in vacanza dopo aver giocato il Mondiale Under 20. Si rivedrà tra gli altri Nigel De Jong, che ha recuperato dalla rottura del tendine d’Achille e ripreso ad allenarsi con i compagni. 
Altro osservato speciale del test in famiglia sarà Robinho, che nell’ultimo periodo è stato al centro di insistenti voci di mercato. La trattativa per la sua cessione al Santos è sfumata dopo settimane di contrattazioni, ora l’attaccante si è rimesso serenamente a disposizione di Allegri che ne valuterà motivazioni e migliore collocazione tattica. A ventinove anni Robinho inizia la sua quarta stagione al Milan: se ritroverà il suo smalto migliore potrebbe essere l’arma in più per i rossoneri. Vedremo se la composizione delle due squadre riserverà già qualche indicazione sui potenziali titolari, anche se l’intento principale è quello di sciogliere i muscoli e verificare la condizione atletica in situazione di gioco, pur se ridotta. Altro giocatore da rivedere sarà Urby Emanuelson, rientrato dal prestito al Fulham (13 presenze, 1 gol) e per ora destinato a restare nella rosa del Milan. Cui sono stati aggregati alcuni giovani che hanno una buona occasione per farsi vedere, agli occhi dei compagni e soprattutto dell’allenatore. Anzitutto Andrea Petagna, centravanti classe 1995 che però rimarrà stabilmente agli ordini di Allegri, almeno sinché Giampaolo Pazzini sarà rientrato dall’operazione al ginocchio. Altro classe ’95 da seguire è Bryan Cristante, ex regista faro della Primavera di Aldo Dolcetti nell’ultima stagione. Ci saranno il nigeriano Nnamdi Oduamadi, ala classe 1990 reduce da una buona Confederations Cup in Brasile, ed tre giocatori ancora della Primavera: Mario Piccinocchi, centrocampista del ’95, Alex Pedone, centrocampista del ’94, e Kingsley Boateng, attaccante del ’94. I primi gol rossoneri 2013-2014 sono in arrivo: parola al campo centrale di Milanello, Milan A-Milan B sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori