Calciomercato Milan/ Brambati: Kakà non conviene. Astori? Poco tempo…(esclusiva)

Massimo Brambati valuta le ultime possibilità di calciomercato per il Milan: i rossoneri inseguono un trequartista tra Kakà e Honda, Galiani “difende” la retroguardia ma c’è sempre Astori…

01.09.2013 - int. Massimo Brambati
allegri_inzaghi_brunelliR400
Massimiliano Allegri, nuovo allenatore della Juventus (Infophoto)

Ultimi giorni di calciomercato: con la qualificazione in Champions League in tasca il Milan ha acquistato Alessandro Matri, ma ceduto Kevin-Prince Boateng allo Schalke 04. Siamo quasi al punto di prima: i rossoneri hanno un attaccante in più ma un trequartista in meno, ragion per cui gli ultimi sforzi sono per un acquisto tra le linee. Nella corsa finale il ritorno di Kakà ha scavalcato l’arrivo immediato di Keisuke Honda, ma il possibile innesto del brasiliano è bloccato da un nodo economico. Il Real Madrid ha acconsentito alla cessione a costo zero, ma Kakà guadagna 10 milioni di euro che sono troppi per il Milan. Galliani, ancora innamorato del fantasista carioca, ha ottenuto uno sconto ma di “soli” 3 milioni: bisognerebbe tagliarne altri due ma il tempo stringe. L’amministratore delegato dovrebbe volare a Madrid per provare l’ultimo assalto; nel frattempo la società ha combinato l’ennesima operazione con il Genoa, scambiando Luca Antonini con Valter Birsa, ala sinistra slovena di 27 anni. Sempre a Genova, ma alla Sampdoria, è stato prestato il giovanissimo Andrea Petagna. Per un’analisi delle possibilità del Milan nelle ultime battute del calciomercato ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Massimo Brambati, intermediario di mercato ed opinionista televisivo.

Non penso che il Milan ci abbia guadagnato più di tanto in questo scambio. La cessione di Antonini è stata anche voluta dal giocatore, che si è arreso all’evidenza di non avere più spazio. Il Genoa ha girato un giocatore che non rientrava nel nuovo progetto: capire che incidenza potrà avere Birsa nel Milan è difficile.

Sfumato (forse) Honda subito, si tratta con Kakà: crede che alla fine tornerà? Milan e Real Madrid sono d’accordo, devono accordarsi anche i rossoneri e il giocatore. L’unica certezza è che Kakà non è il giocatore che il Milan cedette, ma guadagna ancora tantissimo.

Sarebbe meglio fare un altro tentativo per Honda? Honda può arrivare solo a gennaio a parametro zero, anche se il Milan avrebbe bisogno di rinforzare il centrocampo adesso. Si potrebbe trovare nella stessa situazione dello scorso campionato, quando non fece questa scelta e  pagò coi risultati deludenti della prima parte della stagione.

Astori è sempre chiacchierato: il Milan ha ancora qualche possibilità? C’è poco tempo e ritengo che non ci sarà spazio per una trattativa del genere. E’ un giocatore che piace anche ad Allegri che lo stima molto, questo è certo: ma non credo che basterà per strapparlo ai sardi.

Eppure molti ritengono serva un altro difensore: su chi si potrebbe virare? Non è facile dirlo restando nel campo dei difensori migliori, quelli per cui vale la pena spendere. C’è ancora un gap tra il prezzo dei difensori da Milan e le possibilità della società.

E’ stato giusto dare Petagna alla Sampdoria? Direi di si: anche se Galliani lo ha coccolato era chiaro avrebbe giocato poco, ora che è stato acquistato anche Matri.

A proposito di Matri: quando rientrerà Pazzini prevede problemi di affollamento? Potrebbe essere, ma c’è anche da dire che bisognerà vedere in quali condizioni tornerà Pazzini. Il suo rientro è previsto per ottobre e fino a quel momento il Milan avrà bisogno anche di un altro centravanti da affiancare a Balotelli. Per l’adesso Matri è un’aggiunta sicura, poi si vedrà. (Franco Vittadini)

Clicca qui per il riepilogo delle principali notiize di calciomercato del Milan di oggi, 1 settembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori