AC Milan/ Champions League, la lista UEFA ufficiale per il girone

Massimiliano Allegri ha diramato la lista UEFA ufficiale dei partecipanti alla fase a gironi di Champions League: fuori M’Baye Niang, dentro invece Valter Birsa. C’è ovviamente anche Kakà

03.09.2013 - La Redazione
allegri_milanello
Foto Infophoto

Il Milan ha ufficialmente comunicato alla UEFA la lista dei giocatori che prenderanno parte alla fase a gironi di Champions League. Per i rossoneri un girone che apre alla storia, sa di revival e ospita tantissime Coppe dei Campioni vinte: il Barcellona, ormai avversario eterno del Diavolo, ha quattro Champions League conquistate (tre nelle ultime otto stagioni); il Celtic la sua l’ha vinta nel 1967, mentre l’Ajax ne ha conquistate tre consecutive negli anni Settanta e poi una nel 1995. Considerato che il Milan ne ha vinte sette da solo, fanno 16 coppe sollevate dalle quattro squadre del gruppo H, che per la banda di Massimiliano Allegri inizierà in casa contro il Celtic. Una sfida che si ripropone: due le immagini che si ricordano, quella del tifoso che invase il campo e diede un buffetto a Dida (crollato sul terreno di gioco come fulminato) e il gol di Kakà in progressione e tocco morbido a superare Boruc. Parliamo del brasiliano perchè è proprio lui il grande ritorno in casa rossonera: arrivato a costo zero dal Real Madrid, Kakà ritrova la maglia numero 22 e la lista UEFA in una squadra con la quale ha vinto la Champions League nel 2007, da grande protagonista. La doppietta a Old Trafford e il Pallone d’Oro conquistato in seguito a quell’impresa parlano da soli: ora andrà verificato se il brasiliano sarà anche solo vicino a quel giocatore di un tempo. Per il resto Allegri non ha riservato grosse sorprese: nella lista però non figura M’Baye Niang, lasciato fuori inspiegabilmente soprattuto se consideriamo che invece è stato inserito Valter Birsa, arrivato a Milanello con la grossa sensazione che sarebbe potuto partire subito (destinazione Brescia). Il segnale importante è senza dubbio la presenza di Giampaolo Pazzini: significa che dopo tutto Allegri conta di riaverlo in campo in tempo utile per le ultime partite. Naturalmente c’è anche Alessandro Matri, nuovo acquisto in attacco arrivato dalla Juventus: lo scorso anno prima esperienza per lui in Champions League condita da due gol. Entrambi realizzati contro il Celtic: un bell’auspicio, non c’è che dire…

 

1 Marco Amelia, 32 Christian Abbiati, 35 Ferdinando Coppola

2 Mattia De Sciglio, 5 Philippe Mexès, 17 Cristian Zapata, 20 Ignazio Abate, 25 Daniele Bonera, 26 Matias Silvestre, 81 Cristian Zaccardo

4 Sulley Muntari, 14 Valter Birsa, 16 Andrea Poli, 18 Riccardo Montolivo, 21 Kevin Constant, 22 Kakà Ricardo Izecson Dos Santos Leite, 23 Antonio Nocerino, 24 Bryan Cristante, 28 Urby Emanuelson

7 Robinho Robson De Souza, 9 Alessandro Matri, 11 Giampaolo Pazzini, 45 Mario Balotelli, 92 Stephan El Shaarawy

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori