Calciomercato Milan/ News: Matri-Kovacic, scambio in vista? Notizie all’11 gennaio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, le due milanesi potrebbero mettere in piedi uno scambio clamoroso Matri-Kovacic. Con questa operazione i rossoneri otterrebbero il centrocampista tecnico tanto cercato

marco_amelia_triste
Marco Amelia (Foto: Infophoto)

Soliti scambi tra le due milanesi. Le cose in casa Inter e Milan non stanno certo andando bene. Qualche pedina non sta funzionando come ci si aspettava e così le due dirigenza pensano a qualche mossa di mercato che possa dare ossigeno all’ambiente. L’esperienza di Alessandro Matri ai rossoneri non sta certo andando come si credeva e si è parlato di un clamoroso scambio con i cugini che sul piatto dell’offerta hanno messo Kuzmanovic. Ma il centrocampista neroazzurro non interessa e così si è parlato di altri due giocatori che fanno gola a Galliani e ad Allegri. Si tratta di Taider e di Kovacic (e nel caso del croata sarebbe davvero una mossa inaspettata). Matri sarebbe il compagno d’attacco ideale per Palacio, mentre Kovacic potrebbe essere quel tassello in mezzo al campo che manca al Milan. L’ultima scambio Cassano-Pazzini ce lo ricordiamo bene. Occhi bene aperti su Milano…

Il Milan segue con grande attenzione anche un talento sul quale però c’è grande concorrenza: Alvaro Vadillo, 19 anni, punta spagnola del Betis Siviglia, ala di sicuro talento. Il ragazzo, classe 1994, si sta mettendo in luce sia in campionato sia in Europa League (dove ha già segnato anche un gol), per cui settimana dopo settimana sta diventando anche un vero e proprio uomo mercato che suscita l’interesse di tutto il continente. In prima fila ci sarebbero le big della Premier League inglese, almeno stando a quanto scrive il Daily Express. La vera sfida al momento pare essere quella tra il Liverpool e il Tottenham, ma anche il Manchester United e l’Arsenal seguono l’evolversi della situazione e monitorano il giovane talento iberico. Nulla da fare quindi per le squadre italiane? Non sarà facile, ma Milan e Fiorentina avrebbero già visionato la giovane punta spagnola per cercare il momento giusto per piazzare il colpo: Vadillo però ha una clausola di rescissione di circa 20 milioni di sterline, prezzo che difficilmente scenderà se si considerano i nomi delle squadre che lo stanno seguendo.

Sono moltissime le società interessate a Marco Amelia, estremo difensore del Milan in partenza da Milanello. E’ stato lo stesso portiere ad annunciare l’addio ai rossoneri tramite Twitter. Una decisione che è stata commentata così dall’agente dello stesso, Franco Zavaglia, che interpellato da Milannews.it ha detto: «Amelia aveva parlato tempo fa con Galliani e gli aveva detto che fino a giungo sarebbe rimasto, ora vediamo un attimo cosa succede. Lui sta bene al Milan ma ovviamente vorrebbe giocare con maggiore continuità. Se escludo una partenza a gennaio? No, vediamo cosa succede…». In Italia l’ex Palermo, Genoa e Livorno piace in particolare al Bologna, che lo segue ormai da diverso tempo, fin dalla scorsa estate. Attenzione anche al Catania, che potrebbe perdere Andujar e puntare appunto sul rossonero. Amelia ha avance oltre i confini ed in particolare è seguito dal Valencia che venderebbe Diego Costa per rimpiazzarlo appunto con il guardiano tricolore. Se Amelia è in procinto di lasciare Milanello, ha invece già lasciato il quartier generale rossonero Christian Maldini. Il più grande dei figli della leggenda Paolo (17 anni), si è accasato al Brescia con la formula del prestito: l’operazione è già stata ufficializzata e il contratto depositato presso la Lega Serie B.

Gli agenti di Michael Essien e di Valter Birsa sono usciti allo scoperto nelle scorse ore, cercando di fare chiarezza sul futuro dei propri assistiti. Le dichiarazioni rilasciate riguardano da vicino il Milan visto che il trequartista sloveno è naturalmente un tesserato del Diavolo mentre il centrocampista del Chelsea sarebbe il primo obiettivo per rinforzare il centrocampo. Partiamo proprio con le parole dell’agente di quest’ultimo, che interpellato da Fantagazzetta.com ha ammesso: «Vuole giocare con continuità ed è possibile che possa lasciare il Chelsea già a Gennaio, può venire in Italia, vediamo cosa succederà. Abbiamo ricevuto proposte importanti da importanti club europei, le abbiamo ascoltate solo dopo che il giocatore ha avuto un colloquio con Mourinho, nessuna novità però al momento. Non ho comunque avuto contatti con il Milan, di sicuro stiamo parlando di un grande club che disputa la Champions League ed è certamente un’opzione da tenere in considerazione qualora si presentasse». Non sembra invece intenzionato a lasciare il Milan, Valter Birsa. L’agente ha infatti ribadito per l’ennesima volta la volontà del suo assistito nonché della dirigenza rossonera di proseguire il matrimonio: «Le sirene di mercato ci sono perché Valter ha fatto un buonissimo girone d’andata – dice Alberto Fontana a Calcionews24.com – non è un volere nostro, ma c’è stato un intendimento in tal senso da parte del club di farci sapere che è confermato fino al termine della stagione. Su di lui c’era solo il Torino anche perchè il Milan ci ha fatto capire che non era nella lista dei partenti. Piace ad Allegri che ha rimarcato la sua utilità perchè può ricoprire più ruoli».

E se il prossimo acquisto del Milan venisse dalla Germania? Le indiscrezioni circolanti nelle ultime ore vogliono la società rossonera decisamente attiva in Bundesliga. Sono infatti moltissimi i rumors derivanti dal campionato teutonico a cominciare da quello che vuole il Diavolo sulle tracce di Jefferson Farfan. L’attaccante esterno dello Schalke 04, nazionale peruviano, è da anni ormai nel mirino del Milan e l’idea sarebbe tornata di moda in queste ore. In realtà l’ipotesi sembra possibile solo in ottica estiva visto che Farfan è extracomunitario e in via Aldo Rossi non vi sono posti a disposizione. Totalmente inedita invece la pista che porta a Wollscheid. Si tratta del centrale di difesa classe 1989 in forza al Bayer Leverkusen e nazionale tedesco. Il 24enne di Wadern è stato senza dubbio una delle rivelazioni della stagione 2012-2013, confermatosi poi nei primi sei mesi del campionato in corso. Wollscheid ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2017 e sarebbero già diverse le società interessate al suo cartellino. Oltre al Milan il talento teutonico piace anche al Bayern Monaco e al Liverpool.

– E’ già un rimpianto M’Baye Niang per il Milan. Il giovane attaccante della nazionale Under-21 francese, trasferitosi pochi giorni fa al Montpellier, oltralpe, sembra aver ritrovato la vitalità di un tempo. L’esordio è stato subito col botto: gol, seppur su rigore, nella sfida contro il Rodez, gara valevole per la Coppa di Francia. “Tutto molto semplice” il commento degli scettici e di gran parte del tifo milanista, ma questi ultimi avranno dovuto sicuramente ricredersi dopo la grande prestazione dello stesso Niang contro il Monaco, di certo non una squadretta qualunque. Il talento classe 1994 ha infatti realizzato una nuova marcatura contro il club del Principato: al 18esimo del secondo tempo l’ex Milan si presenta nuovamente dal dischetto, il tiro viene respinto, ma poi ribattuto a rete dallo stesso giovane francese. La gara si è conclusa con il risultato di parità, 1 a 1: niente male per il “piccolo” Montpellier che soltanto pochi mesi fa era stato strapazzato dai ricchissimi monegaschi con un sonoro 4 a 1. Per Niang la giusta rivincita dopo mesi di inutilizzo a San Siro.

Adil Rami è stato ufficialmente presentato dal Milan nel pomeriggio di ieri. Nulla a che vedere rispetto allo show per Keisuke Honda, ma il Diavolo ha voluto comunque riservare uno spazio pubblico all’altro neo-acquisto di gennaio di via Aldo Rossi. L’ex centrale del Valencia, sbarcato in prestito con diritto di riscatto a 6 milioni di euro, si è mostrato serio e determinato con l’unico obiettivo di dimostrare di valere la casacca rossonera per poi farsi riscattare a fine stagione: «Da ragazzo facevo il meccanico – ha spiegato il centrale della nazionale francese, grande amico di Philippe Mexes – e ora sono pronto per fare il titolare e aiutare il Milan. Incredibile. Voglio dimostrare che hanno fatto bene a prendermi, posso dare un grande contributo e attraverso il Milan vorrei riprendermi la nazionale. Magari già in questo Mondiale». Il Milan spera vivamente di aver trovato un nuovo difensore centrale con i fiocchi che possa tenere alto l’onore della mitica “13”, numerazione che fino a poco tempo era sulle spalle di Nesta: che sia finalmente la volta buona? L’esordio contro l’Atalanta è stato positivo e ora Rami batte i piedi per una maglia da titolare contro il Sassuolo.

C’è Michael Essien in cima alla lista dei desideri di casa Milan per il mercato di riparazione. Il centrocampista di grande qualità, quantità ed esperienza del Chelsea, vuole lasciare Londra per inseguire il sogno Mondiale. Ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015 e nonostante la smentita di rito di ieri di Josè Mourinho, la cessione già a gennaio è fattibile. Il Milan, del resto, insegue un giocatore utilizzabile per la Champions League, vista la doppia squalifica di Montolivo e Muntari, entrambi out per l’andata degli ottavi di finale contro l’Atletico Madrid. Sembra invece allontanarsi Fernando, che non sarebbe utilizzabile in Coppa e che potrebbe essere quindi rimandato all’estate. Attenzione invece alle indiscrezioni riportate da Gianluca Di Marzio che parla di due proposte al Milan: la prima è quella di Banega, rumors circolante ormai da qualche giorno a questa parte, la seconda è invece la novità Casemiro del Real Madrid, ma l’inesperienza dello stesso e l’impossibilità di schierarlo in Champions hanno fatto subito decadere l’ipotesi.

Un anno dopo, il Milan lavora sulle stesse piste in uscita. Bisogna riavvolgere il nastro. Gennaio 2013: Adriano Galliani vola in Brasile per piazzare Robinho e Pato. Riesce nel secondo intento, non nel primo: il Santos offre troppo poco. Il numero 70 (che poi diventa 7) resta in Italia, e rinnova addirittura il contratto fino al 2016. In quell’occasione, diventa famoso il volto di Marisa Ramos, il procuratore dell’attaccante. Gennaio 2014: il Milan cerca ancora di sistemare l’attaccante, per monetizzare e aprire ad altri acquisti in reparti che necessitano di più rinforzi rispetto a un attacco comunque coperto. Pare che ci sia un interesse del Besiktas: il club turco ha disponibilità economica ampia e potrebbe accollarsi lo stipendio del giocatore, mettendosi in squadra un attaccante esperto e di grande talento nel tentativo di contrastare il dominio cittadino di Galatasaray e Fenerbahce. Interpellata in merito, Marisa Ramos ha dichiarato a TuttoMercatoWeb.com che “nessuno del club turco mi ha contattato. Possono aver chiamato il Milan: non lo so ed è un altro discorso. Io dico solo che Robinho è felice in rossonero e vuole rispettare il suo contratto”. In realtà dalle ultime indiscrezioni sembra che il Milan stia aspettando l’occasione giusta: la chiave potrebbe essere l’inserimento nell’affare di Oguzhan Ozyakup, il trequartista del 1992 che piace molto anche alla Roma. Olandese di passaporto, ha giocato con i Paesi Bassi nelle selezioni giovanili ma ha poi scelto la Turchia: dotato di grande tecnica, è praticamente ambidestro e ha già una valutazione intorno ai 4 milioni di euro. Il Milan in quel ruolo è piuttosto coperto: è arrivato Honda, e ci sono già Kakà e Saponara. Tuttavia Ozyakup può giocare anche in una posizione più arretrata impostando l’azione, e ai rossoneri un giocatore così serve. Possibile allora che ci possano essere delle novità anche a breve, sempre che il Besiktas non decide di blindare un talento che può essere decisamente molto utile nel futuro prossimo del club bianconero.

Un attaccante per un altro: il Milan lavora sul reparto offensivo e il nome al centro delle trattative è sempre quello di Alessandro Matri. Il bomber arrivato dalla Juventus sembrava destinato alla Sampdoria in cambio del ritorno di Andrea Petagna, ma le cose potrebbero cambiare. Se infatti la seconda parte dell’equazione rimane invariata, e cioè il rientro di Petagna da Marassi, per Matri la nuova destinazione potrebbe essere la Fiorentina che, alla ricerca di un attaccante per sostituire Giuseppe Rossi, avrebbe effettuato un sorpasso forse decisivo nei confronti dei blucerchiati e potrebbero assicurarsi in prestito il lodigiano. Bisognerà vedere però se sull’affare potranno influire in modo negativo i rapporti tesi, risalenti al finale della scorsa stagione, tra le due società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori