Calciomercato Milan/ News, Porceddu (ag. FIFA): Pazzini out? Mancosu idea intrigante oppure… (esclusiva)

- int. Manuel Porceddu

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Manuel Porceddu ha parlato del calciomercato Milan e in particolare del possibile arrivo di un altro attaccante.

cannavaro_borriello
Paolo Cannavaro (infophoto)

Il Milan rischia di dover puntare su un altro giocatore in attacco in questo calciomercato invernale. A pochi giorni dall’addio di Alessandro Matri, passato in prestito alla Fiorentina, i rossoneri devono riscontrare il problema fisico e muscolare di Pazzini che potrebbe lasciare fuori il Pazzo per diverso tempo. A questo punto i rossoneri torneranno sul calciomercato e potrebbero regalare al tecnico Clarence Seedorf un altro attaccante visto che di prime punte ci sarebbe solo Balotelli. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Manuel Porceddu ha parlato del calciomercato del Milan. 
Il Milan deve registrare il problema fisico di Pazzini. Che succederà? Milan sfortunato perché l’infortunio di Pazzini è arrivato a pochi giorni dall’addio di Matri che è volato alla Fiorentina.
Ora servirà un altro attaccante vero? Il problema è che non è facile reperire attaccanti validi nel calciomercato di gennaio, anche perché il Milan non vuole certamente spendere tanti soldi a gennaio. 
Si potrebbe riparlare di Marco Borriello… Lui è già stato al Milan, conosce bene l’ambiente, credo potrebbe fare al caso dei rossoneri. Io avrei anche un’altra idea intrigante.
Ovvero? Matteo Mancosu, bomber del Trapani e della Serie B, anche se difficilmente il club siciliano si priverebbe del suo bomber principe a gennaio.
Clarence Seedorf vorrebbe puntare sui giovani talenti dell’Ajax. Farebbe bene? Sì perché tutti sanno che i talenti dell’Ajax sono i migliori, spesso arrivano giocatori di grande spessore.
Crede che possa arrivare qualcuno a gennaio? Non lo so, non penso, il Milan farà investimenti mirati nel calciomercato a gennaio, a giugno poi potrebbero succedere tante cose.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori