Calciomercato Milan news/ Agazzi low cost? Salerno (ds Cagliari): meglio se parte a gennaio (esclusiva)

- int. Nicola Salerno

In esclusiva per IlSussidiario.net, il direttore sportivo del Cagliari, Nicola Salerno, ha parlato della situazione di Agazzi, portiere del club sardo, che è in scadenza di contratto

agazzi_uno
Michael Agazzi, 29 anni, portiere del Cagliari (INFOPHOTO)

Il Milan ha già acquistato Rami e Honda, ma nel calciomercato invernale potrebbe cedere qualche giocatore e magari arrivare ad altri innesti. Nel mirino del Milan potrebbe anche esserci un portiere. In effetti il giovane brasiliano Gabriel non ha offerto garanzie totali, per quanto ha fatto vedere sinora sembra un buon portiere ma nulla più. Potrebbe tornare in Brasile in prestito, per giocare maggiormente, o trovare qualche squadra in Italia. A quel punto però il Milan potrebbe anche pensare all’acquisto di un estremo difensore e un candidato low cost è Michael Agazzi del Cagliari, che viva da separato in casa. Agazzi infatti ha già deciso di non rinnovare il contrato con il club sardo che scade a giugno prossimo. Per questo a gennaio la società di Cellino vorrebbe cedere il giocatore. E infatti a tal proposito, il direttore sportivo del Cagliari Nicola Salerno, intervistato in esclusiva per IlSussidiario.net, ha dichiarato: “Agazzi? Per ora nessuna novità, ma spero che il ragazzo possa andare via già a gennaio. Sarebbe una buona cosa per tutti, anche e soprattutto per lui che potrebbe giocare con continuità“. Il Milan potrebbe davvero puntare sul calciatore italiano che ha perso il posto da titolare nel Cagliari. Classe ’84, Agazzi piace anche alla Fiorentina che però ultimamente sta registrando la crescita del brasiliano Neto che ha ricevuto grande fiducia da parte del tecnico Vincenzo Montella. Neto sta facendo molto bene ultimamente, chissà che la Fiorentina non decida di puntare su altri obiettivi per gennaio e a quel punto il Milan potrebbe davvero approfittarne per acquistare Agazzi, ad un prezzo molto basso.

(Claudio Ruggieri)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori