Calciomercato Milan news/ G. Biasin (ag.FIFA): è Stam il vice di Seedorf! Balotelli resterà (esclusiva)

- int. Giulio Biasin

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Giulio Biasin ha parlato del calciomercato Milan e in particolare dell’arrivo di Seedorf come tecnico per la prossima stagione.

seedorf_sansiro
Clarence Seedorf, 37 anni, futuro allenatore del Milan (INFOPHOTO)

Il Milan vuole fortemente rinnovare la squadra già in questo calciomercato di gennaio perché a giugno cambierà tutto. Il tecnico non sarà più Allegri che ha confermato il suo addio, in fondo l’allenatore è in scadenza di contratto e il Milan ha in mano l’accordo con Clarence Seedorf. Ma nel mirino del calciomercato dei rossoneri c’è anche altro, ovvero dei giocatori che potrebbero essere giusti per l’approdo del tecnico olandese (oggi ancora centrocampista del Botafogo). In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Giulio Biasin ha parlato del calciomercato del Milan. 
Allegri ha già annunciato il suo addio a fine stagione. Inizierà l’era Seedorf? Assolutamente sì, l’era Seedorf è già partita, sarà lui a guidare il Milan e ci sono già alcune sorprese.
Ovvero? Non andrà via solo Allegri, anche Tassotti potrebbe non essere confermato nel ruolo di secondo allenatore.
Come mai? Seedorf vorrebbe riportare a Milano Stam, ex difensore olandese dei rossoneri, come secondo. I due vedono il calcio allo stesso modo.
Seedorf punterà su Balotelli? Sì, proverà a cambiare SuperMario e qualora non dovesse farcela allora lo lascerebbe andare l’anno dopo. Però proverà davvero a tirare fuori tutto il talento di SuperMario.
Seedorf è la scelta giusta per il Milan? Secondo me sì, sono convinto che Seedorf possa fare tanto per il club rossonero in vista della prossima stagione. Perché non sarà solo un allenatore ma metterà bocca e pensieri anche sul mercato.
La figura di Galliani sarà sempre meno ingombrante? 

Galliani è destinato a lasciare il Milan, Berlusconi ha dovuto trovare un compromesso ora, ma il Milan cambierà volto nella prossima stagione.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori